Arriva un “vaccino” contro il colesterolo: a breve i test in Gran Bretagna

I pazienti potrebbero a breve ricorrere al farmaco a base di inclisiran che sarà trattato entro la fine dell'anno su 40 mila persone. Ecco le prime info in merito.

di , pubblicato il
I pazienti potrebbero a breve ricorrere al farmaco a base di inclisiran  che sarà trattato entro la fine dell'anno su 40 mila persone. Ecco le prime info in merito.

Arriva un’ottima notizia dalla Gran Bretagna. Per combattere il colesterolo, infatti, i pazienti potrebbero a breve ricorrere ad un “vaccino” che sarà trattato entro la fine dell’anno su 40 mila persone. Ecco le prime informazioni in merito.

Il Governo Britannico:  da quest’anno il via libera alla sperimentazione di un nuovo farmaco

Il Governo Britannico quest’anno darà il via libera alla sperimentazione di un nuovo farmaco contro il colesterolo, l’ inclisiran. Dai primi test sembrerebbe che esso sia capace addirittura di dimezzare il valore di quello cattivo anche negli individui dove le statine non funzionano.

Ciò accadrebbe grazie ad appena due iniezioni all’anno e proprio per questo motivo il farmaco viene definito “vaccino”. I risultati, poi, si vedrebbero già dopo poche settimane.

Inclisiran simile ad un vaccino

Nel corso del 2020 il nuovo farmaco inclisiran verrà testato sui pazienti britannici mediante due iniezioni all’anno. Se i primi risultati saranno positivi, poi, l’Università di Oxford somministrerà tale farmaco a 300 mila pazienti e la speranza sarà quella di ridurre infarti ed ictus.

Come funziona l’inclisiran

I test del nuovo vaccino contro il colesterolo partiranno quest’anno grazie alla collaborazione tra il National Health System e l’azienda Novartis e coinvolgeranno quarantamila pazienti. Ma come funziona l’inclisiran? Ebbene esso agisce rendendo inefficiente il gene “PCSK9” responsabile del maggior assorbimento del colesterolo cattivo nel fegato. John Bell che è un professore dell’Università di Oxford in merito al nuovo “vaccino” ha comunicato infine che la scoperta e lo sviluppo di esso segneranno sicuramente un importante cambiamento per la salute pubblica.

Leggete anche:  Un avocado al giorno leva un po’ di colesterolo Ldl di torno

[email protected]

Argomenti: ,