'Arriva il pomodoro che aiuta a dormire e abbassa la pressione

Arriva il pomodoro che aiuta a dormire e abbassa la pressione: ecco di cosa si tratta

In Giappone sono in vendita dei pomodori modificati che aiuterebbero a combattere lo stress e la pressione alta: ecco di cosa si tratta.

di , pubblicato il
pomodoro che aiuta a dormire

Dalla metà di settembre sono in vendita in Giappone alcuni pomodori che dovrebbero aiutare le persone a combattere lo stress, a dormire e ad abbassare la pressione sanguigna. L’azienda nipponica di biotecnologie, Sanatech Seed, ha ottenuto il via libera per la commercializzazione di pomodori modificati con la tecnica CRISPR/cas9. Il loro nome è Sicilian Rough High GABA e la loro caratteristica principale è quella di contenere una quantità cinque volte superiore dell’acido gamma-amminobutirrico (il GABA). Quest’ultimo è neurotrasmettitore inibitorio che è responsabile dell’eccitabilità neuronale del sistema nervoso.

La tecnica CRISPR e il pomodoro anti-stress

Con la sigla CRISPR si intende una particolare tecnica di editing del genoma che consente la correzione mirata di una particolare sequenza del DNA. La più famosa è proprio la CRISPR/cas9 che agisce proprio sulla proteina cas9 e permette di apportare modifiche microscopiche e puntiformi. Esse non sono distinguibili da quelle naturali e possono essere utilizzate per differenti scopi. Si può ad esempio depotenziare un gene dannoso o addirittura inserire un nuovo piccolo segmento di DNA che può dare una caratteristica utile al genoma.
La CRISPR si utilizza anche in campo agroalimentare per una resa maggiore delle piante (maggiore resistenza allo stress, ad esempio) senza apportare modifiche ai valori nutrizionali e al gusto. Nel caso dei pomodori giapponesi si tratta di aggiungere una qualità in più.

I pomodoro che aiuta è OGM?

I pomodori giapponesi modificati con la tecnica CRISPR/cas9 sono ricchi di GABA e quindi dovrebbero avere un effetto tranquillante sul sistema nervoso, favorendo il sonno e combattendo lo stress. I reali effetti dei pomodori GABA sono ancora in corso di studio e le prove sono poche.

Si tratta però di un primo passo verso l’utilizzazione di questa tecnica di editing genomico in campo agroalimentare.

I pomodori GABA del Giappone non sono da considerarsi OGM, anche se probabilmente l’Europa ne vieterebbe la commercializzazione. Non si tratta infatti delle classiche tecniche di modificazione genetica, ma semplicemente di un’alterazione mirata del codice. I dubbi però sono molti e l’azienda ha rilasciato delle dichiarazioni, affermando che tutto ciò che mangiamo è frutto di una selezione artificiale. Aggiunge che “l’editing genomico che utilizziamo non è che un’altra di queste tecniche di selezione”. Secondo i ricercatori della Sanatech Seed i pomodori GABA sono sicuri come tutti i prodotti selezionati naturalmente mediante incroci. La loro coltivazione, dunque, non avrebbe impatti sulla biodiversità.

Qual è il prezzo dei pomodori anti-stress?

I pomodori giapponesi GABA, ottenuti mediante l’utilizzazione della tecnica CRISPR, costerebbero circa 23 dollari al chilo. Si tratta sicuramente di un prezzo molto caro e non alla portata di tutti, soprattutto se si ragiona sul fatto che maggiori quantità di GABA possono essere assunte mediante cibi che ne contengono alte quantità o che semplicemente ne favoriscono la produzione da parte dell’organismo. Semplificando al massimo, consumare carne, uova o legumi, e fare attività fisica, può dare il medesimo effetto.
Leggi anche:  Allarme pomodoro italiano: ecco che cosa sta succedendo
[email protected]

Argomenti: ,