Allerta Ue asciugacapelli Innoliving: ritirato dal mercato

L'asciugacapelli Innoliving INN-602 in determinate condizioni può dare una scossa. L'Italia mediante il sistema di allerta rapido Ue ha notificato il suo ritiro dal mercato: le info.

di , pubblicato il
L'asciugacapelli Innoliving INN-602 in determinate condizioni può dare una scossa. L'Italia mediante il sistema di allerta rapido Ue ha notificato il suo ritiro dal mercato: le info.

L’asciugacapelli Innoliving INN-602 avrebbe un isolamento elettrico inadeguato, e una plastica che non resiste alle alte temperature. Proprio per questo sia la Germania che l’Italia, mediante il sistema di allerta rapido Ue, hanno notificato il suo ritiro dal mercato. Ecco le principali informazioni in merito.

L’asciugacapelli potrebbe surriscaldarsi e sciogliersi

L’avviso A12/0733/19 del 10 maggio 2019 è stato notificato sia dalla Germania che dall’Italia a seguito della segnalazione  dell’Ispettorato Tedesco degli impianti a corrente forte.

Tale organo ha analizzato l’asciugacapelli Innoliving INN-602 rivelando che esso ha un difetto di fabbricazione che consiste in un isolamento elettrico inadeguato. È stato disposto, quindi, dal nostro paese e dalla Germania il ritiro dal mercato di tale prodotto in quanto esso in condizioni particolari può determinare un pericolo di folgorazione per chi lo utilizza.

Il problema è che l’isolamento elettrico è inadatto e il materiale plastico dell’involto non resiste bene alle temperature troppo elevate. Per questo l’asciugacapelli potrebbe surriscaldarsi e sciogliersi. Si ricorda che la plastica che si scioglie può provocare delle ustioni ed inoltre esporre a parti in tensione. Proprio per questo la raccomandazione è quella di non usare tale phon da viaggio prodotto in Cina e commercializzato in Italia ed in Germania.

Per diritto di replica inseriamo quanto comunica l’azienda:

All’esito di un’indagine ispettiva della Camera di Commercio di Verona, l’Autorità di Sorveglianza (MISE – Ministero dello Sviluppo Economico) ha ordinato all’esponente il ritiro dal mercato del prodotto in oggetto assumendo che lo stesso comporti “un potenziale rischio di elettrocuzione per l’utilizzatore”, nel contempo iscrivendo il prodotto al Sistema di allerta rapido (RAPEX) paventando un serio pericolo per la salute dell’utilizzatore.

Innoliving S.p.a. ritiene le misure adottate nei propri confronti illegittime per le seguenti ragioni:

1) in realtà, è stato riconosciuto da IMQ (organismo notificato incaricato dalla Camera di Commercio di Verona) che il nostro prodotto soddisfa i requisiti di protezione dei consumatori dalle lesioni fisiche. IMQ ha testualmente dichiarato “soddisfatti i requisiti di protezione dal pericolo di lesioni fisiche o altri danni che possono derivare da contatti diretti o indiretti, da sovratemperature, archi elettrici o radiazioni che possano causare un pericolo, e da pericoli di natura non elettrica che, come insegna l’esperienza, possano derivare dal materiale elettrico”.

Il MISE, dunque, ha erroneamente giustificato il proprio provvedimento e l’attivazione della procedura RAPEX con “un potenziale rischio di elettrocuzione per l’utilizzatore” escluso dalla stessa relazione di verifica su cui ha basato la propria decisione.

2) Innoliving S.p.a. ha commissionato una valutazione del rischio specifico ad altro laboratorio (Laboratorio SQM), che ha escluso categoricamente la presenza di un “grave rischio”, in ogni possibile scenario di utilizzo negando, per l’effetto, la sussistenza del presupposto di legge Innoliving S.p.A Via Merloni, 9 60131 Ancona Italy Tel: +39 071 2867616 Fax:+39 071 888165 e-mail: [email protected] www.innoliving.it; www.medifit.it | P.IVA: 02427680422 ai fini della segnalazione al sistema RAPEX.

3) Il MISE ha adottato il predetto provvedimento ed attivato la procedura RAPEX, pur non avendo effettuato una specifica valutazione del livello del rischio relativo alla non conformità riscontrata. In difetto di un’analisi del rischio che definisse lo stesso come “grave”, la procedura RAPEX non avrebbe potuto e dovuto essere neppure attivata (Art. 20 del Regolamento EC n.765/2008).

4) Lo stesso prodotto era stato oggetto di prelievo da parte della Camera di Commercio di Teramo (prot. n. 12330 INNOLIVING del 31/10/2018) ed inviato ad altro organismo notificato che aveva giudicato come “CONFORME” lo stesso, identico, prodotto.

La nostra Azienda, che da 10 anni opera sul mercato con la massima serietà professionale, ritiene quindi di aver subito un provvedimento ingiusto, avverso il quale intende reagire nelle sedi competenti a tutela dei propri diritti e a salvaguardia della propria reputazione commerciale.

Riportiamo poi l’allerta della European Commission:

Alert number: A12/0733/19

Product:  Hair dryer

Name: Travel hair dryer

Batch number / Barcode:  8034077466027

Type of alert: Serious

Category: Electrical appliances and equipment

Brand: Innoliving

Type / number of model:  INN-602

Risk type: Electric shock

The electrical insulation is inadequate.

Furthermore the casing plastic material is not sufficiently resistant to high temperatures.

The hairdryer can overheat and melt. Melted plastic can cause burns and expose users to live parts.

The product does not comply with the Low Voltage Directive and the relevant European standard EN 60335 and EN 62233.

Measures ordered by public authorities (to: Manufacturer): Withdrawal of the product from the market

Description:  White travel hair dryer.

Country of origin: China

Alert submitted by: Italy

Products were found and measures were taken also in: Germany.

Ecco il link dell’European Commission.

 

Come usare l’asciugacapelli in modo corretto

L’asciugacapelli deve essere utilizzato in modo corretto altrimenti il calore eccessivo può rovinare i capelli. Per questo il consiglio è quello di regolarlo sempre sulla temperatura più bassa. Qualora si abbia fretta sarà anche possibile alzare la temperatura ma il calore eccessivo potrebbe, come detto, rovinare i capelli. Un altro suggerimento, sopratutto nel periodo invernale, è quello di non uscire con i capelli ancora caldi. Lo sbalzo di temperatura, infatti, potrebbe creare dei problemi alle vertebre del collo e rendere inoltre inutili tutti gli sforzi fatti per fare una piega. I capelli lisci, infatti, potrebbero incresparsi. Seguendo questi piccoli consigli si avrà la certezza di asciugare il capello nel modo di giusto con ottimi risultati limitando anche le visite dal parrucchiere.

Leggete anche: Creme solari: la lista delle sostanze chimiche pericolose che possono finire nel sangue.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,