Allarme Covid con nuova variante Omicron a Shanghai, che cosa sta davvero succedendo in Cina?

Allarme Covid con nuova variante Omicron a Shanghai, scatta il lockdown.

di , pubblicato il
Notizie covid in Cina

Mentre in Italia la variante Omicron 2, è ormai diventata dominante e sta causando il nuovo boom di contagi, l’ultimo bollettino del 5 aprile ha segnalato 88mila casi, in Cina la situazione sembra ancora più complicata e il lockdown è stato esteso ai 25 milioni di abitanti di Shanghai.

Allarme Covid con nuova variante Omicron a Shanghai, scatta il lockdown

Per alcuni giorni, le autorità locali avevano deciso di applicare il lockdown alla zona orientale e occidentale della città, dividendo i giorni per permettere alla popolazione di fare il test.
Fino a ieri la metropoli aveva applicato misure restrittive limitate a due settori, la zona orientale e quella occidentale. L’ultimo bollettino, però, ha segnalato 13mila casi, il picco più alto dalla prima ondata pandemica due anni fa, quando da Wuhan il virus si diffuse in tutto il mondo.

La Cina ha adottato il sistema contagi zero ma invece negli ultimi giorni si è registrata una vera e propria impennata di contagi. Le autorità cinesi hanno comunicato che la maggior parte dei contagi si sono registrati nella zona di Shanghai, per questo è stato deciso di far scattare il lockdown.

Notizie covid in Cina, la preoccupazione per la nuova ondata è evidente

La Commissione Sanitaria Nazionale ha fatto sapere che ieri in Cina continentale sono state segnalate 1.366 nuove infezioni di Covid-19 a trasmissione locale, 836 sono emerse nello Jilin, 425 a Shanghai e 16 nel Fujian, oltre alla segnalazione di 11.862 asintomatici, di cui 11.771 a trasmissione locale e 91 importati. Di questi almeno 8.581 casi asintomatici sono stati segnalati a Shanghai.

La preoccupazione è tanta e per questo sono arrivati circa 10 mila operatori sanitari dove stanno crescendo le infezioni:
«Tutti i 30 membri della nostra squadra si sono offerti volontari per il lavoro e molti di loro hanno già preso parte alla lotta contro l’epidemia nell’Hubei» ha detto Hao Shu’an, a capo di un’equipe medica del distretto di Jinnan di Tianjin.

La situazione in Cina, insomma, appare ancora sotto controllo ma la preoccupazione per la nuova ondata è evidente, considerando che 25 milioni di persone sono in lockdown e un’intera città è ferma.

Vedi anche: La variante Covid Omicron fa scattare cinque giorni di lockdown, ecco dove

Argomenti: ,