Alcune vitamine sono inutili: ecco quali prendere e quali no

Studi recenti avrebbero dimostrato che alcune vitamine potrebbero addirittura essere dannose.

di , pubblicato il
Studi recenti avrebbero dimostrato che alcune vitamine potrebbero addirittura essere dannose.

Alcuni studi recenti sembrano aver confermato che molte vitamine che usiamo assumere costantemente non avrebbero in realtà un ruolo fondamentale per migliorare la salute. Le uniche eccezioni riguardano l’acido folico per le donne incinta e la vitamina D.

Quali vitamine prendere e quali no

Studi recenti avrebbero dimostrato che alcune vitamine potrebbero addirittura essere dannose, altre sono state associate ad un aumento di tumori o di rischio di calcoli renali o altre patologie. Secondo una nuova revisione di oltre 100 studi pubblicati sul Journal of the American College of Cardiology non ci sarebbero prove che multivitaminici sono collegati ad un minor rischio di soffrire di varie malattie anzi, sarebbe stato appurato che un utilizzo prolungato di multivitaminici avrebbero in realtà esposto alcune persone a rischi maggiori di varie malattie. Uno studio svolto su 39.000 donne anziane aveva svelato che quelle che avevano assunto multivitaminici per più di 20 anni erano più a rischio di coloro che non avevano mai assunto vitamine. 

Diverso il discorso per la vitamina D che invece avrebbe un ruolo importante per mantenere le ossa forti e non è semplice ottenerle con il cibo o prendendo il sole. Ecco perché i supplementi di vitamina D sono invece ritenuti utili per la salute. Secondo le ricerche sarebbero da evitare gli Antiossidanti, vitamine A, C ed E, un loro utilizzo eccessivo può essere associato a tumori. Meglio mangiare frutti rossi piuttosto che fare uso di integratori, infatti uno studio aveva appurato che coloro che assumevano molti antiossidanti erano più esposti al cancro ai polmoni se fumatori.

Anche la vitamina C sotto forma di integratori non è davvero utile per guarire dal raffreddore, piuttosto è meglio mangiare gli agrumi invece che fare uso di integratori, che se abusati possono addirittura portare ad un rischio maggiore di soffrire di calcoli renali. Da evitare anche l’abuso di Vitamina E, al suo posto è meglio mangiare spinaci.

Acido folico e zinco

La stessa cosa riguarda la Vitamina B3. Meglio mangiare salmone, tonno o barbabietole al posto di abusare di integratori. Anche per i Probiotici vale lo stesso discorso. Ad oggi attorno al mercato dei probiotici è nato un vero e proprio business ma non ci sono conferme sul fatto che possa davvero aiutare ad avere benefici, piuttosto è meglio mangiare degli yogurt. Da prende invece l’Acido folico per le donne in gravidanza o che vogliono avere un figlio, e lo zinco che può davvero aiutare a combattere il raffreddore.

Leggi anche: I 10 alimenti per rallentare l’invecchiamento e mantenere la mente lucida

[email protected]

 

Argomenti: ,