Aifa blocca farmaci per ulcera e reflusso gastroesofageo

nuova disposizione Aifa, stop per al farmaco che cura ulcere gastriche e reflussi.

di , pubblicato il
nuova disposizione Aifa, stop per al farmaco che cura ulcere gastriche e reflussi.

Nuovo caso Aifa, ancora strettamente legato al blocco da parte dell’Agenzia Italiana del Farmaco dei medicinali a base di Ranitidina, stavolta lo stop va alla famotidina, si tratta di farmaci indicati per combattere problemi quali ulcere gastriche e duodenali e reflusso gastroesofageo.

Aifa, nuovo farmaco bloccato

Disposto il blocco temporaneo di tutti i lotti di famotidina. Il principio attivo, come la ranitidina, è un antagonista dei recettori H2 dell’istamina e ha la funzione di bloccarli riducendo così la produzione di acido gastrico nello stomaco. Come ormai tutti sapranno, il problema è che la ranitidina è sotto inchiesta, il farmaco infatti potrebbe causare non pochi danni a chi se lo somministra, visti i rischi cancerogeni che si porta dietro. Al momento, quindi, le analisi continuano, ma le conseguenze ora investono anche altri farmaci.

In misura cautelare per tutelare quindi le provviste di farmaci appartenenti alla stessa classe terapeutica, l’Aifa ha quindi deciso di bloccare le esportazioni di Fanitidina, nella fattispecie, Famotidina EG 40mg (10 compresse in blister rivestite con film). In sintesi; la temporanea indisponibilità della ranitidina potrebbe generare un aumento della richiesta e quindi una situazione di carenza per i farmaci appartenenti alla stessa classe terapeutica, quale quelli a base di famotidina.

La disposizione quindi prevede che i distributori all’ingrosso e i titolari dell’autorizzazione all’immissione in commercio, non potranno esportare i suddetti farmaci di famotidina.

Potrebbe interessarti anche Paracetamolo e ibuprofene, abuso fa malissimo, allarme arriva dalla Francia

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.