Addio alla Juventus di Giorgio Chiellini, le parole del difensore ed il saluto di Del Piero

Giorgio Chiellini dice addio alla Juve, ma non è ancora finita la sua carriera, o almeno non ha ancora deciso del tutto.

di , pubblicato il
convocati

Un’altra bandiera del calcio italiano ci lascia, è quella di Giorgio Chiellini che annuncia il suo addio alla Juventus. Il capitano bianconero promette di essere il primo tifoso della vecchia Signora, ma non esclude la possibilità di giocare altrove. Intanto, arriva anche l’omaggio di Del Piero che sui social saluta il suo ex compagno di squadra.

Chiellini addio alla Juve, cosa farà?

Non sappiamo cosa deciderà di fare Giorgio Chiellini, al momento è certo soltanto il suo addio alla Juve e alla Nazionale con la partita amichevole in programma contro l’Argentina il primo giugno. Ma vediamo quali sono state le parole del capitano al termine della sofferta sconfitta contro l’Inter nella finale di Coppa Italia. “Dispiace lasciare con una stagione senza vittorie dopo dieci anni. Lunedì festeggerò e saluterò il mio Juventus Stadium contro la Lazio, poi se sto bene faccio qualche scampoletto a Firenze per tenermi in forma per la Nazionale, ma cedo lo scettro ai giovani e spero di aver lasciato qualcosa”.

Largo ai giovani, dunque, giusto così dopo 17 anni di calcio in bianconero, a battagliare e sgomitare contro i giganti degli attacchi avversari. Con Barzagli e Bonucci ha formato la difesa a 3 di Conte, erano il buono il brutto e il cattivo. Dopo il ritiro di Barzagli, insieme a Bonucci ha sicuramente formato una delle coppie centrali di difesa tra le più forti d’Europa, e lo si è visto agli ultimi europei riportando in auge la grande tradizione dei pilastri difensivi azzurri. Chiellini è degno successore dei Scirea, Baresi, Maldini, Nesta, Cannavaro. I grandissimi difensori che hanno fatto la storia del calcio.

Chiellini addio Juve, le parole

Ne è consapevole Giorgio, è sicuro di aver fatto una grande carriera in bianconero e non solo.

Ecco le sue parole: Sono felice di aver lasciato a livello così alto, da tanti anni dicevo di non voler finire arrancando: oggi finché ce l’ho fatta penso di aver dimostrato di esserci ancora. Tra poco sarò il più grande tifoso della Juve”. La dedica più bella gli arriva da Del Piero: “Hai dimostrato cosa vuol dire indossare la maglia della Juventus, ogni volta che sei sceso in campo. Per 17 lunghi anni. Ti ho visto arrivare ragazzo, e conquistarti tutto con umiltà e lavoro. Un esempio per chiunque sogni questi colori. Da juventino e da compagno di squadra, dalla serie B allo Scudetto, grazie Giorgio! Ora goditi l’ultima allo Stadium perché sarà sicuramente speciale”.

Argomenti: