A PresaDiretta un imprenditore russo spiega perché la Cina non fermerà la guerra di Putin

Ieri sera all'interno della trasmissione tv PresaDiretta condotta da Riccardo Iacona è stato intervistato un imprenditore russo che ha spiegato il perché la Cina non fermerà la guerra di Putin.

di , pubblicato il
inchiesta Presadiretta

Ieri sera all’interno della trasmissione tv PresaDiretta condotta da Riccardo Iacona è stato intervistato un imprenditore russo che ha spiegato il perché la Cina non fermerà la guerra di Putin. Il nome dell’uomo è Mikhail Khodorkovsky ed è un imprenditore russo esiliato e nemico del presidente russo. Ha spiegato che alla Cina fa comodo questo conflitto e che non aiuterà Putin a continuarlo e nemmeno a fermarlo. Ecco maggiori dettagli.

In tv a PresaDiretta parla della Cina un imprenditore russo

Alla domanda se è possibile uno scontro con la Nato dato che il conflitto si è spostato al confine con la Polonia, l’imprenditore a Presadiretta ha risposto che se non ci sarà una reazione occidentale forte ci sarà di sicuro. Per Mikhail Khodorkovsky l’Europa non dovrebbe stare a guardare. Ha infatti l’opzione della no fly zone per aiutare l’Ucraina a combattere Putin. L’alternativa è quella di ripetere l’errore del 1938/39 quando si cercò di placare la Germania. La giornalista ha quindi chiesto cosa pensa della chiusura del cielo dell’Ucraina, se tale soluzione potrebbe portare ad una terza guerra mondiale.

L’oppositore russo ha risposto di credere che Putin non attaccherà dato che non è riuscito nemmeno a fermare le forze ucraine che sono deboli rispetto a quelle che potrebbe mettere in campo l’alleanza occidentale. Se però gli si darà la possibilità di prendere l’Ucraina, allora sarà guerra totale. Ha spiegato che la logica di Putin è uguale a quella di Hitler, ogni volta che vede la sua popolarità scemare va infatti all’attacco. Lo ha fatto sia in Georgia che in Crimea ed ora che la Russia è a rischio default attacca l’Ucraina.

La prossima volta quindi potrebbe scegliere o la Polonia o il Baltico per cui non si dovrebbero assolutamente fare degli accordi con una persona che crede di essere la vincitrice.
L’imprenditore ha spiegato poi che le sanzioni da sole non bastano. È vero che hanno un impatto sulla Russia e fanno capire a Putin che le cose non vanno ma non sono sufficienti.

Presadiretta in tv ieri: cosa ha detto l’imprenditore russo sulla Cina

Alla domanda se la Cina potrebbe contrastare la Russia, Khodorkovsky ha risposto che tale nazione non aiuterà Putin a continuare la guerra. E nemmeno a terminarla. Alla Cina questa situazione fa molto comodo ha spiegato. Questo perché distrae gli Stati Uniti dalle tensioni con Pechino in quanto c’è la possibilità che la Russia fallisca e alla Cina non dispiacerebbe essere l’unico partner a raccogliere i cocci. Inoltre avrebbe la speranza di poter ricevere alcuni territori russi. La giornalista ha poi chiesto se pensa che il mondo è alle soglie di una terza guerra mondiale. L’uomo ha risposto semplicemente che siamo già in una guerra mondiale. Il conflitto, infatti, potrebbe essere enorme se i leader occidentali continueranno ad essere miopi e non fermeranno Putin in Ucraina. Ha aggiunto che quest’ultima non sta combattendo solo per se stessa ma anche per la sicurezza dell’Europa.
Leggi anche: PresaDiretta sui piani militari della Russia, dopo l’Ucraina toccherà alla Moldavia?
[email protected]

Argomenti: ,