A Che Tempo Che Fa Roberto Burioni svela perché fare 3 dosi di vaccino anti Covid

A Che tempo che fa la situazione Covid con la nuova variante Omicron 2, e perché è fondamentale la terza vaccinazione.

di , pubblicato il
che tempo che fa burioni

Nuovo interessante appuntamento con l’approfondimento di Roberto Burioni a Che Tempo che Fa. Anche questa volta, naturalmente, si parla di Covid. Il virologo ci spiega perché è fondamentale fare tre vaccini per essere protetti dal virus.

Che Tempo che Fa, parla Burioni

Il dato offerto da Burioni durante la puntata di Che Tempo che Fa è inequivocabile, ecco le sue parole: “Le 3 dosi di vaccino continuano a fornire una protezione altissima contro la malattia grave, una protezione di circa il 50% contro l’infezione, il che ci conferma che 3 dosi di vaccino non solo evitano il ricovero, ma rallentano il contagio”. Il concetto è chiaro, tre dosi di vaccino sono determinanti, anche perché bloccano del 50% il proliferarsi dell’infezione, mentre due sole dosi proteggono solo parzialmente l’individuo vaccinato da malattie gravi.

Burioni ci ha offerto un excursus della storia del virus a Che tempo che fa, partendo dalla prima versione, Covid 19, appunto, passando poi a Delta, Omicron e ora Omicron 2. Ebbene, il virus è diventato via via sempre più contagioso, raggiungendo ora numeri impressionanti. Si parla infatti di una contagiosità senza precedenti, dagli studi preliminari pare infatti che Omicron 2 sia tra i virus umani più contagiosi del pianeta. Ciò ci offre un dato positivo, ossia che difficilmente il prossimo potrebbe essere più pericoloso di questo.

Che tempo che fa, l’ottimismo di Burioni

I virus proliferano sempre in nuove varianti, ma se questo Omicron 2 ha raggiunto il picco di contagiosità ed è poco aggressivo in termini di pericolosità delle patologie, allora vuol dire che la prossima variante potrebbe essere davvero poco contagiosa, quindi potenzialmente la pandemia potrebbe essere arrivata alla sua fase di discesa.

Come dicevamo, il punto però è mantenere sempre alta l’attenzione e fare quindi la terza dose del vaccino per scongiurare ogni rischio.

Potrebbe interessarti anche A Napoli multa no vax over 50 da 100 euro ad una donna, ma è morta nel 1999!

Argomenti: ,