1984, il capolavoro di Orwell anche a fumetti, uscita e prezzo

Già in vendita la versione a fumetti del capolavoro di Orwell, stiamo parlando di 1984, il romanzo dispotico del terribile Grande Fratello.

di , pubblicato il
1984

Esce anche in Italia la versione a fumetti del capolavoro di George Orwell, stiamo parlando di 1984, il distipico racconto con il Grande Fratello che controlla il mondo. Si tratta di una produzione francese edita in Italia da Star Comics.

1984 a fumetti, uscita e prezzo

È uscito proprio di recente da noi grazie a Star Comics, il lancio nel nostro paese è avvenuto il 22 giugno. Il prezzo è di 13,90 euro. Si tratta di un brossura da 120 pagine in bianco e nero. Ai testi lo sceneggiatore Jean-Christophe Derrien, mentre ai disegni abbiamo Rémi Torregrossa, due autori francesi particolarmente apprezzati in patria e non solo. Ecco la presentazione del volume rilasciata dalla stessa Star Comics:

“L’ intramontabile classico della letteratura distopica contemporanea, trova ora una nuova forma nella nona arte. I due autori seguono alla lettera le avventure dello storico protagonista Winston Smith, un impiegato del Partito il cui compito è quello di rivedere la Storia. In un mondo in cui ogni sentimentalismo è proibito, Smith è attratto da Julia, una donna che potrebbe essere pericolosa per lui. Insieme, cercheranno di sfuggire alla morsa del governo e del Grande Fratello, l’onnipotente leader. Ma è davvero possibile, in un mondo in cui tutto è monitorato e registrato?

Un testo conosciuto e rispettato da Jean-Christophe Derrien, sceneggiatore esigente, che desiderava per questo adattamento un disegno imponente. È stata immediata quindi la scelta di Rémi Torregrossa, che opta per un volume (quasi) interamente in bianco e nero. Si crea così un “ vuoto” che offre al lettore sin dal primo impatto la descrizione della società distopica di George Orwell, la sua atmosfera spaventosa e sporca, il senso di assenza e la ricerca della verità. Un mondo cupo e incolore ma non privo di emozioni: per questo Torregrossa, ispirandosi a Rusty James di Francis Ford Coppola, decide di inserire tra le tonalità dei grigi, zone di colore per evidenziare quei brevi momenti di felicità o di forti percezioni. Piccoli riquadri luminosi che portano speranza in un mondo alla deriva”.

Argomenti: