18 abitudini scomparse dopo il coronavirus che non ti aspetti

Alcune pratiche quotidiane che non si eseguono più dopo il coronavirus.

di , pubblicato il
Alcune pratiche quotidiane che non si eseguono più dopo il coronavirus.

Alcune pratiche quotidiane che si facevano tranquillamente fino a pochi mesi fa, ora non si praticano più a causa del coronavirus. Ma quali sono? Prima del lockdown in quanti usavano condividere una bottiglia oppure stringere la mano ad un amico? Ad oggi in tanti hanno abbandonato questi gesti quotidiani per paura del contagio.

Stringere una mano e mangiare sui mezzi pubblici

Ad oggi sono tanti i gesti che le persone hanno smesso di compiere per la paura di contrarre il coronavirus. Tra tutti quello di stringere la mano ad un amico e bere dalla stessa bottiglia. Fino a pochi mesi fa, non tutti appena tornavano a casa usavano lavarsi le mani mentre ad oggi una delle prime cose che si fanno appena tornati è proprio quella di correre in bagno per lavarsi le mani. Anche mangiare e bere sui mezzi pubblici era una pratica quotidiana per molti mentre ad oggi in pochi lo fanno, non solo perché devono indossare la mascherina ma anche perché temono il contagio.

Toccare soldi e invitare persone a casa

Allo stesso modo, fino a pochi mesi fa era una pratica abituale strofinarsi gli occhi in pubblico mentre oggi si evita questo gesto potenzialmente pericoloso. Che dire poi di invitare amici a casa a prendere un caffè? Non sono poche le persone che hanno rinunciato ad invitare amici per non dover dividere lo stesso spazio. Anche toccare soldi e monete sembra essere diventata una pratica che in pochi fanno. La paura del contagio, soprattutto se non è possibile lavarsi subito le mani, è tanta e così ora anche maneggiare soldi è diventato un problema.

Usare bagni pubblici e chiedere ad uno sconosciuto di farvi una foto

Altri gesti che ora si compiono molto meno per paura di contagiarsi sono attaccarsi alle sbarre dei mezzi pubblici e bere dalle fontanelle dell’acqua, usare bagni pubblici e mangiare dai buffet così come sedersi vicino ad uno sconosciuto in una panchina e andare in una piscina pubblica. Persino prendere l’aereo non è più visto come sicuro come un tempo oppure accettare uno di quei campione gratuiti di cibo che si trovano nei mercati o nelle degustazioni. Infine, tra i gesti comuni che oggi si evitano di compiere ci sono condividere un taxi con uno sconosciuto, soffiare sulle candeline della torta e chiedere ad uno sconosciuto di farvi una foto con la vostra fotocamera.

Leggi anche: Quante calorie consumi dormendo? Si può arrivare a circa 400, ma solo se hai alcune caratteristiche

[email protected]

Argomenti: ,