10 anni di Sole nel video della Nasa, la bellezza dell’universo e la finitezza umana

Spopola il video del Sole, in un'ora ci vengono mostrati 10 anni della sua vita.

di , pubblicato il
Spopola il video del Sole, in un'ora ci vengono mostrati 10 anni della sua vita.

E’ stato visualizzato oltre 3 milioni di volte lo spettacolare video caricato dalla Nasa sui 10 anni di vita del Sole. Si chiama A Decade of Sun e mostra qualcosa di semplicemente emozionante, merito anche della suggestiva colonna sonora che lo accompagna, una musica Ambient Space Dream che ne accentua la poetica, opera scritta ad hoc del musicista tedesco Lars Lehonard.

Dieci anni di Sole in un’ora

Sembra la recensione di un’opera d’arte, e invece è sostanzialmente un’esperimento scientifico. Non che le due cose siano necessariamente in contrasto, anzi se è vero che la scienza è la ricerca del vero, come l’arte è espressione di una verità, tutto sommato le due discipline coincidono, almeno nell’obiettivo che si prefiggono di raggiungere.

Detto questo, il video pubblicato dalla Nasa su YouTube il 24 giugno è davvero emozionante. Dura 61 minuti, e possiamo vedere il gigantesco astro roteare su sé stesso ed emanare intorno a sé le mirabolanti folgori che ne modificano l’aspetto di minuto in minuto. All’inizio del video una didascalia ci spiega che ogni secondo corrisponde a un giorno, in tutale quindi assisteremo a 10 anni di vita dell’astro.

Le immagini sono state raccolte dal satellite Nasa SDO, Solar Dynamics Observatory. Al di là della spettacolarità che suscita in noi profani, si tratta di puro metodo scientifico all’opera, il quale nasce appunto dall’osservazione. Sapere che tutto ruota intorno a quella gigantesca palla incandescente e che da essa tutto dipende può dare un senso di sconforto, e sicuramente offre la misura di quanto in fondo è piccolo l’uomo. Quando l’energia non basterà più, il Sole andrà in cerca di nuovo carburante (idrogeno ed elio) e si espanderà per inglobare altri pianeti (tra cui anche il nostro).

Facile immaginarsi Galactus, il semidio dell’Universo Marvel, detto anche il divoratore di mondi, il quale va a caccia di pianeti per saziare la sua fame infinita. E’ un po’ il destino che attende anche noi terrestri, sempre che tra 4 miliardi di anni circa, l’uomo sia ancora una delle specie presenti sulla terra. In tal caso, dovremmo sperare che, quando arriverà il momento, un Silver Surfer passi da queste parti e ci salvi.

Argomenti: ,