Waymo pensa che le auto a guida autonoma possano portare più posti di lavoro

Waymo ritiene che l'avvento della guida autonoma non porterà ad una riduzione dei posti di lavoro ma  ad un aumento.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Waymo

Le automobili non saranno più necessariamente di proprietà ma condivise per svolgere un ruolo multifunzionale in una società di servizi di trasporto senza conducente nel prossimo futuro per rendere la società più ecologica e più sicura. Lo ha affermato Paige Fitzgerald, responsabile delle partnership strategiche e dello sviluppo commerciale di Waymo, unità tecnologica per lo sviluppo delle auto a guida autonoma sotto la società madre di Google Alphabet. “Stiamo costruendo il miglior sistema, quindi perché non pensare che il nostro sistema contribuisca a creare più posti di lavoro?”, ha detto Paige giovedì a Seoul durante un discorso al 19 ° World Knowledge Forum (WKF), un forum ospitato dai maggiori media commerciali della Corea del Sud.

Waymo ritiene che l’avvento della guida autonoma non porterà ad una riduzione dei posti di lavoro ma  ad un aumento

“Pensate a Waymo come a una piattaforma tecnologica che può essere implementata in molte applicazioni di trasporto, dalla corsa al trasporto merci fino al trasporto pubblico”, ha affermato.
Waymo ha già iniziato a lavorare con Walmart per la consegna e il ritiro della spesa a Phoenix in Arizona. L’azienda è anche in trattativa con gli hotel locali per sviluppare una soluzione di trasporto per gli ospiti fuori città che sostituirà le navette alberghiere inefficienti e sottoutilizzate. La società si prepara anche a lanciare la propria flotta di camion autonomi.

Waymo è nato come progetto automobilistico per la guida autonoma di Google nel 2009 e nel 2016 è stata trasformata in una società indipendente. Attualmente è valutata 175 miliardi di dollari ed è il leader dominante nella tecnologia delle auto a guida autonoma, con un numero di brevetti senza rivali legato alla guida autonoma. La società ha recentemente annunciato di aver accumulato oltre 16 milioni di chilometri su strade pubbliche in 25 città in cui sono stati effettuati i suoi test. Secondo Fitzgerald, le vetture Waymo ora possono affrontare diverse situazioni impreviste sulla strada, come le auto provenienti frontalmente su una strada a senso unico o una persona su una sedia a rotelle che attraversa.

Waymo all’inizio di quest’anno ha ampliato la sua flotta di minivan ibridi da Fiat Chrysler Automobiles con l’intenzione di lanciare il suo primo servizio al pubblico a fine anno. Ha inoltre acquistato 20.000 Jaguar Land Rover per portare in strada i primi veicoli completamente elettrici al mondo a guida autonoma entro il 2020. La società di Google vuole sfruttare l’enorme potenziale della mobilità condivisa per trasformare la vita di tutti i giorni. “Le auto sono il secondo acquisto più costoso dopo l’acquisto di una casa, eppure il 95% delle volte rimangono inutilizzate”, ha affermato Fitzgerald. “Con Waymo, una piccola flotta di auto può servire un’intera comunità di utenti”, ha detto, sottolineando come questa nuova tecnologia possa contribuire ad alleggerire la congestione e trasformare i parcheggi in parchi. “Ci vediamo come portatori di novità positive e non come distruttori”.

Leggi anche: Cadillac batte Tesla come miglior sistema di guida autonoma secondo Consumer Reports

Fiat Chrysler e Waymo

Waymo ritiene che l’avvento della guida autonoma non porterà ad una riduzione dei posti di lavoro ma  ad un aumento

Leggi anche: Un sensore di nuova generazione per le auto a guida autonoma rivoluzionerà il settore?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tecnologia, waymo