Volvo: più di 16 mila auto richiamate in Cina, ecco il motivo

Volvo ha richiamato oltre 16 mila auto in Cina per un problema che potrebbe aumentare il rischio di incidente

di Andrea Senatore, pubblicato il
Volvo

Un totale di 16.582 auto Volvo è stato richiamato in Cina a causa di un problema con il software nel modulo di connettività del veicolo (VCM), secondo l’Amministrazione dello Stato per la regolamentazione del mercato. Il richiamo interessa sia i modelli importati che quelli fatti in casa, tra cui XC90, S90, V90CC e XC40, fabbricati tra il 2016 e il 2018, ha riferito l’amministrazione in una nota, così come riferisce l’agenzia di stampa Xinhua.

Volvo ha richiamato oltre 16 mila auto in Cina per un problema che potrebbe aumentare il rischio di incidente

Il software nel VCM dei veicoli interessati potrebbe presentare un errore che causa il mancato posizionamento del veicolo. Di conseguenza, i veicoli non forniranno informazioni sulla posizione al personale di emergenza in caso di incidente. Volvo Automobile Sales (Shanghai) Co e due produttori che collaborano con la società svedese in Cina aggiorneranno gratuitamente il software difettoso per i proprietari interessati. La celebre casa automobilistica svedese, di proprietà della cinese Geely, dunque provvederà al più presto a sistemare il difetto riscontrato garantendo la piena incolumità ai propri clienti che potranno ricevere la riparazione gratuitamente e nel più breve tempo possibile.

Leggi anche: Volvo: la casa automobilistica svedese che fa parte del gruppo Geely lancia un servizio di trasporto con camion completamente autonomi

Volvo ha richiamato oltre 16 mila auto in Cina per un problema che potrebbe aumentare il rischio di incidente

Leggi anche: Volvo e Baidu: le due famose aziende porteranno la guida autonoma di livello 4 in Cina nel 2021

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Volvo