Volvo: la cura Geely sta facendo bene al brand svedese

Volvo è rinata grazie al gruppo cinese Geely che nel 2010 ha acquistato il brand svedese da Ford pagando 1,8 miliardi di dollari.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Volvo

Quando nel 2010 Ford vendette Volvo al gruppo cinese Geely, in molti rimasero perplessi e pensarono che il brand automobilistico svedese non sarebbe più stato lo stesso e avrebbe perso molta della sua forza e della sua fama. In realtà 7 anni dopo le cose sembrano essere andate in maniera totalmente diversa da come molti si immaginavano.

Geely ha fatto una cosa molto importante e intelligente ridando indipendenza al famoso brand, che durante gli anni sotto Ford aveva perso molto della sua personalità diventando quasi una semplice succursale della casa automobilistica dell’Ovale Blu.

Volvo è rinata grazie alla cura di Geely dopo il periodo poco positivo sotto al gruppo Ford

Grazie agli investimenti di Geely sugli impianti e sulle nuove auto e una grande libertà lasciata a tecnici e designer, negli ultimi anni, la gamma della società svedese si è arricchita di numerosi nuovi modelli ed infatti negli ultimi 4 anni le vendite hanno continuato a crescere raggiungendo livelli record. 

Non solo le vendite in Europa e USA sono cresciute, ma anche la Cina è diventato il primo mercato con oltre 80 mila auto immatricolate all’anno. Questi risultati, ovviamente, giovano anche ai conti di Volvo che infatti ha ottenuto nel 2016 utili netti per 880 milioni di dollari con una crescita del 67 per cento rispetto a quanto raccolto nel 2015.

Insomma, sembra proprio che nel caso del brand svedese la cura cinese abbia sortito effetti molto positivi. Chissà che anche Fiat Chrysler abbia tenuto conto di ciò nell’aprire una trattativa con un gruppo cinese per la possibile cessione.

 

Leggi anche: Volvo: Geely intende vendere 500 mila unità di nuovi veicoli a marchio Lynk entro il 2019

 

Volvo XC40

Volvo è rinata grazie al gruppo cinese Geely che nel 2010 ha acquistato il brand svedese da Ford pagando 1,8 miliardi di dollari

 

Leggi anche: Fiat Chrysler: Geely smentisce interesse nei confronti del gruppo di Sergio Marchionne

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Volvo