Volvo e Geely si fondono?

Geely e Volvo Cars hanno dichiarato di voler prendere in considerazione la possibilità di unire le proprie attività

di , pubblicato il
Volvo

Geely e Volvo Cars hanno dichiarato di voler prendere in considerazione la possibilità di unire le proprie attività per accelerare le sinergie finanziarie e tecnologiche tra le due case automobilistiche. “Una combinazione delle due società si tradurrebbe in un forte gruppo globale”, ha detto Li Shufu, presidente del Gruppo Geely Holding, in un comunicato stampa lunedì. L’obiettivo è rafforzare le sinergie all’interno del gruppo mantenendo il vantaggio competitivo e l’integrità di ogni singolo marchio, ha affermato Shufu.

Geely e Volvo Cars hanno dichiarato di voler prendere in considerazione la possibilità di unire le proprie attività

L’attività congiunta verrebbe quotata a Stoccolma e ad Hong Kong, dove il gruppo cinese opera attualmente. La combinazione di due società avrebbe marchi tra cui Volvo, Geely, Lynk & CO e Polestar. Zhejiang Geely Holding Group, il gruppo madre di Geely Automobile, ha acquisito Volvo da Ford Motor nel 2010. Nel settembre 2018, il CEO di Volvo Cars, Hakan Samuelsson, ha dichiarato che la società avrebbe ritardato un’offerta pubblica iniziale pianificata perché le condizioni del mercato erano diventate imprevedibili tra le crescenti tensioni commerciali globali.

Leggi anche: Volvo XC40 Recharge: ecco la prima auto completamente elettrica della casa svedese

La transazione avanzerebbe un tema di consolidamento globale che è stato ripreso nell’ultimo anno ed è stato sostenuto da Li, il miliardario fondatore di Geely , come un modo per mettere in comune risorse per iniziative come l’elettrificazione e la guida automatizzata. Vedremo dunque come si evolverà la situazione relativa alla celebre casa automobilistica svedese.

Geely e Volvo Cars hanno dichiarato di voler prendere in considerazione la possibilità di unire le proprie attività

Leggi anche: Volvo: il nuovo sistema di infotainment sarà facile “come uno smartphone”

Argomenti: