Volvo difende la sua collaborazione con Uber

Volvo Cars conferma la sua partnership con Uber, nonostante una serie di disastri di cui è stata protagonista la società americana negli ultimi tempi

di Andrea Senatore, pubblicato il
Volvo Cars conferma la sua partnership con Uber, nonostante una serie di disastri di cui è stata protagonista la società americana negli ultimi tempi

Volvo Cars conferma la sua partnership con Uber nonostante una serie di disastri dal punto di vista delle pubbliche relazioni, tra cui un incidente in questo fine settimana che ha portato Uber temporaneamente a sospendere il suo programma di test sulle auto a guida autonoma in Arizona.Sabato scorso, Uber ha sospeso il suo programma che utilizza il Suv Volvo XC90 dopo uno dei veicoli si è schiantato a Tempe, in Arizona.

 

Dopo questo episodio che negli Stati Uniti ha avuto molto risalto, un portavoce di Volvo ha detto che la società non aveva nulla da aggiungere alle sue dichiarazioni passate che comprendono un commento a una conferenza stampa la scorsa settimana in cui un portavoce di Volvo ha detto che la società automobilistica svedese avrebbe “continuato a sostenere” Uber. Un portavoce ha detto che non ci sono stati cambiamenti nella partnership con Uber.

 

Volvo e Uber hanno annunciato un accordo da 300 milioni di dollari in agosto, con Volvo  che ha fornito Uber con 100 XC90 per il lancio del primo auto a guida autonoma. Il  programma ha preso il via da Pittsburgh. Da allora, le aziende hanno lavorato insieme sul lato hardware dei sistemi a guida autonoma, che includono anche un sistema di frenata assistita, e Uber ha continuato ad acquistare veicoli dal fabbricante d’automobili svedese, così come ha ricordato un portavoce di Volvo  la scorsa settimana.

 

Nonostante la sua crescente influenza sia nel settore automobilistico che in quello tecnologico, Uber è stato al centro di un flusso incessante di notizie negative nel 2017, comprese le questioni di Pittsburgh e una causa legale sulla sua tecnologia dei sensori per le auto a guida autonoma. Da gennaio, Volvo ha sostenuto che la partnership è puramente per lo sviluppo di hardware, mantenendo la distanza dalle ultime dichiarazioni pubbliche della società statunitense.

 

“Loro hanno a che fare con queste cose, ed è loro la responsabilità”, ha detto Lex Kerssemakers, CEO di Volvo Car Stati Uniti d’America, parlando con Automotive News all’inizio di quest’anno dopo lo scontro di Uber con i regolatori della California. Mentre è improbabile che Uber sarà in grado di migliorare la sua reputazione nel breve termine, Volvo ha poco da perdere continuando a lavorare con l’azienda, ha detto Dave Sullivan, analista di AutoPacific.

 

Leggi anche: Volvo XC40 2017: nuove foto spia del futuro crossover svedese

 

Uber

Uber

Leggi anche: Uber: dopo incidente in Arizona sospesi i test sulla guida autonoma

 

“Volvo, in cima, è gestito dalla direzione cinese, e i dirigenti cinesi vedono solo il quadro generale”, ha detto Sullivan. Insomma per il momento dalla celebre azienda automobilistica nessun ripensamento sull’accordo con Uber. 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Uber, Volvo

Leave a Reply