Volvo: crescono le preoccupazioni per il futuro, ecco il motivo

Il numero uno della società svedese Samulesson ha manifestato le sue preoccupazioni per le crescenti tensioni commerciali tra USA e Unione Europea

di , pubblicato il
VOLVO cars

L’amministratore delegato di Volvo, Hakan Samuelsson ha espresso le sue preoccupazioni sulla possibilità di una guerra commerciale tra gli Stati Uniti e l’Unione europea. Samuelsson ha affermato che la sua società sta aumentando il numero di veicoli prodotti negli Stati Uniti nel tentativo di evitare potenziali nuove tasse. “L’amministrazione Trump vuole che costruiamo automobili negli Stati Uniti e riduciamo il deficit commerciale degli Stati Uniti. Per coincidenza, stiamo facendo esattamente questo”, ha detto. “Alla fine costruiremo 150.000 auto negli Stati Uniti, di cui metà verrà esportata”.

Il CEO Hakan Samulesson ha manifestato le sue preoccupazioni per le crescenti tensioni commerciali tra USA e Unione Europea

Volvo non solo sta cercando di minimizzare l’impatto delle tensioni commerciali tra gli Stati Uniti e l’Unione europea, ma sta anche facendo lo stesso con la guerra commerciale in corso tra Stati Uniti e Cina. La casa automobilistica svedese non importa più veicoli fabbricati in Cina negli Stati Uniti, poiché  dovrebbero pagare una tariffa del 27,5%. Ora, modelli come la XC60 vengono importati negli Stati Uniti dall’Europa.

L’anno scorso, la casa automobilistica svedese ha iniziato la preparazione per un’offerta pubblica iniziale. Tuttavia, l’IPO, da cui sarebbe dovuta arrivare una valutazione di circa $ 30 miliardi, è stata messa da parte a settembre 2018 a causa delle tensioni commerciali. Vedremo dunque se in futuro l’idea di quotarsi in borsa tornerà nuovamente a fare capolino nelle intenzioni dei dirigenti della società svedese che ricordiamo fa parte del gruppo cinese Geely Automotive. 

Leggi anche: Volvo: la casa svedese cerca nuovi fornitori e nuove idee per rendere le sue auto più ecologiche

Volvo: il numero uno della società svedese Samulesson ha manifestato le sue preoccupazioni per le crescenti tensioni commerciali tra USA e Unione Europea

Leggi anche: Volvo: la casa automobilistica svedese vuole introdurre in tutte le sue auto dal 2020 telecamere di monitoraggio del conducente

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: