Volvo: anche la società svedese pronta a tagliare i costi per far fronte alla crisi

Volvo ha annunciato giovedì di voler tagliare i costi fissi di 2 miliardi di corone svedesi

di , pubblicato il
Volvo ha annunciato giovedì di voler tagliare i costi fissi di 2 miliardi di corone svedesi

Volvo ha annunciato giovedì di voler tagliare i costi fissi di 2 miliardi di corone svedesi (214 milioni di dollari), diventando l’ultima casa automobilistica ad avvertire che la pressione sui prezzi e le tariffe derivanti dalla guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti stanno intaccando la redditività. Le case automobilistiche sono sotto la pressione dei conflitti commerciali, sono necessari ingenti investimenti per sviluppare auto elettriche e senza conducente e vi è una crisi generale nel settore automobilistico. Volvo mira a produrre auto premium per rivaleggiare con Mercedes, Audi e Bmw.

Volvo ha annunciato giovedì di voler tagliare i costi fissi di 2 miliardi di corone svedesi

La casa automobilistica svedese ha rinegoziato i suoi piani di produzione globali nel tentativo di ridurre l’impatto dell’aumento delle tariffe. Volvo ha iniziato a rivedere il proprio personale e altri costi all’inizio di quest’anno. Finora ha ridotto 750 posti di lavoro, principalmente consulenti ingegneristici e informatici e ha ridotto il salario orario per tali consulenti, cose che il CEO Hakan Samuelsson ha detto avrebbero portato a un risparmio di 1 miliardo di corone da luglio. La casa automobilistica ha dichiarato che le nuove misure di costo inizieranno nel secondo semestre e andranno fino alla prima metà del 2020.

Samuelsson ha detto che includerà alcuni ulteriori tagli di posti di lavoro ma si concentrerà principalmente sulla riduzione dei costi per risparmiare un altro miliardo. “Ci si aspetta che le condizioni del mercato esercitino una pressione continua sui margini, ma la combinazione di crescita dei volumi e di costi dovrebbe tradursi in un profitto rafforzato nella seconda metà dell’anno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso”, ha affermato Volvo. L’utile operativo del secondo trimestre è sceso del 39% a 2,6 miliardi di corone nei tre mesi precedenti al 30 giugno, un peggioramento del trimestre precedente rispetto al primo trimestre e nonostante le entrate siano migliorate dell’1,8% a 67,2 miliardi di corone.

Leggi anche: Volvo cerca nuovi fornitori e nuove idee per rendere le sue auto più ecologiche

Volvo

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.