Volkswagen vuole usare il calcolo quantistico per ridurre il traffico

Volkswagen ha annunciato che intende utilizzare il calcolo quantistico nelle sue auto per ridurre il caos nelle strade.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Volkswagen

Il gruppo Volkswagen è stato grande protagonista ieri al Summit Web 2018 di Lisbona in Portogallo. La società automobilistica di Wolfsburg infatti ha annunciato lo sviluppo di un sistema di gestione del traffico intelligente alimentato da computer quantistici. Questo sistema, a quanto pare, dovrebbe contribuire ad aumentare l’efficienza globale del trasporto su strada. Il team di esperti IT del colosso teutonico ha recentemente sviluppato un algoritmo di gestione del traffico basato su computer quantistici per prevedere con precisione il movimento del traffico urbano. Con queste informazioni tutti i servizi di trasporto dovrebbero riuscire ad implementare le proprie flotte in maniera molto più efficiente riducendo al minimo i tempi di attesa per i passeggeri.

Volkswagen ha annunciato che intende utilizzare il calcolo quantistico nelle sue auto per ridurre il traffico

Il vantaggio di utilizzare una simile tecnologia è che essa garantisce grande velocità ed enorme capacità di ottenere dati estesi. I computer quantistici sono attualmente la migliore opzione per prevedere il volume di traffico, la domanda di trasporto e i tempi di viaggio. Questa tecnologia dunque si fonda sull’analisi di dati anonimi sul movimento dell’utente con computer convenzionali e l’ottimizzazione del flusso di traffico grazie all’analisi predittiva con computer quantici. Volkswagen dunque intende risolvere così uno dei problemi che maggiormente affliggono le città di tutto il mondo e cioè il traffico.

Il traffico potrebbe essere gestito in modo più efficiente e sicuro

Se le vetture possono prevedere simultaneamente cosa stanno facendo i veicoli e quali siano le loro destinazioni finali, il traffico può essere organizzato e gestito per muoversi più velocemente, in modo più sicuro ed efficiente. Ciò potrebbe ridurre notevolmente i tempi di attesa dei passeggeri, le carenze di veicoli e le rotte di trasporto pubblico. Il produttore di Wolfsburg ha presentato questo progetto insieme a D-Wave, la società di informatica quantistica che fornirà alla casa tedesca computer quantistici per il progetto.

Leggi anche: Volkswagen e Mobileye concordano piano per lo sviluppo del primo servizio di taxi a guida autonoma

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Volkswagen