Volkswagen vuole rendere SEAT l’Alfa Romeo del suo gruppo

Volkswagen vuole trasformare Seat nella sua Alfa Romeo diversificandola da Skoda

di , pubblicato il
Seat

Il gruppo Volkswagen vuole risolvere un conflitto tra due sue marchi: Skoda e Seat. Questi due brand infatti molto spesso si fanno concorrenza e si contendono i clienti. Proprio per questo motivo il produttore automobilistico di Wolfsburg intende far diventare SEAT un marchio più esclusivo un po’ come Alfa Romeo, mentre Skoda continuerà a vendere auto generaliste a prezzi accessibili sfidando marchi del calibro di Kia o Dacia.

Volkswagen vuole trasformare Seat nella sua Alfa Romeo diversificandola da Skoda

Michael Jost, Head of Product Strategy per il Gruppo Volkswagen, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni a un media specializzato nelle scorse ore: “Vogliamo gestire le nostre identità di marchio in modo più chiaro in futuro. SEAT potrebbe rappresentare auto ancora più “emozionanti”, come dimostrano i modelli CUPRA. Skoda potrebbe servire i mercati dell’Europa dell’Est con maggiore intensità, così come i clienti che cercano auto dal buon rapporto qualità prezzo.”

Il risultato della scelta di questo nuovo approccio sarebbe un aumento dei prezzi dei modelli SEAT. All’epoca, Ferdinand Piech, che era presidente di Volkswagen, dichiarò che avrebbe voluto trasformare SEAT in un’alternativa per i clienti di Alfa Romeo. Qualcosa che però fino ad ora non è accaduto. Nel caso di Skoda, l’opzione più probabile è quella di limitare gli extra delle attrezzature premium per garantire che i prezzi delle auto facenti parte della sua gamma siano i più economici possibile.

Leggi anche: La nuova SEAT Ateca è già in fase di sviluppo: prime immagini del rinnovato SUV della casa spagnola

Volkswagen: il gruppo tedesco vuole trasformare Seat nella sua Alfa Romeo diversificando in maniera più netta la sua gamma di auto da quella di Skoda

Leggi anche: SEAT el-Born: la nuova auto elettrica di Seat arriverà sul mercato nel novembre 2020 con un prezzo superiore a quello della Volkswagen ID.3

Argomenti: