Volkswagen taglierà 4 mila posti di lavoro, ecco il motivo

Volkswagen ha annunciato Mercoledì un piano di ottimizzazione che prevede, entro il 2023, il taglio di un massimo di 4.000 posti di lavoro

di , pubblicato il
Volkswagen ha annunciato Mercoledì un piano di ottimizzazione  che prevede, entro il 2023, il taglio di un massimo di 4.000 posti di lavoro

Il Gruppo Volkswagen ha annunciato mercoledì che il piano di scansione e processi aziendali di ottimizzazione prevede, entro il 2023, il taglio di un massimo di 4.000 posti di lavoro. In una dichiarazione, la più grande casa automobilistica d’Europa ha spiegato che l’adozione del piano prevede anche la creazione di almeno 2.000 nuovi “lavori digitali”. Il piano è un passo nella “roadmap della trasformazione digitale”, concordata dalla rappresentanza dei dirigenti e dei dipendenti e riguarda l’intero gruppo.

Volkswagen ha annunciato Mercoledì che entro il 2023 avverrà il taglio di 4.000 posti di lavoro

La società di Wolfsburg ha inoltre annunciato l’investimento fino a 4 miliardi di euro in questi progetti di digitalizzazione, “principalmente nell’area amministrativa, ma anche nella produzione”.  I posti concreti che scompariranno saranno concordati entro i prossimi tre mesi e la maggior parte dei nuovi “lavori digitali” sarà concentrata a Wolfsburg, la sede centrale del gruppo. Il responsabile delle operazioni di Volkswagen Ralf Brandstätter ha spiegato che la società eliminerà i posti di lavoro coperti seguendo la “curva demografica” e “il modo più socialmente responsabile possibile “.

A questo proposito, il presidente del Consiglio generale dei lavoratori, Bernd Osterloh, ha sottolineato che non ci saranno licenziamenti obbligatori in dieci anni e il segnale inviato ai lavoratori con questo accordo è che “la digitalizzazione porta cambiamenti, ma il lavoro rimane al sicuro “. Gestione e lavoratori hanno tuttavia concordato maggiori investimenti nella cosiddetta “Industria 4.0” e aumenti della produttività associati del 5% all’anno fino al 2023. D’altra parte, il budget per la formazione dei lavoratori includerà un aumento di 60 milioni di euro, a 160 milioni, per preparare i lavoratori alla “offensiva digitale” di Volkswagen

Leggi anche: SEAT el-Born arriverà sul mercato nel novembre 2020 con un prezzo superiore a quello della Volkswagen ID.3

Volkswagen

Leggi anche: Volkswagen Golf: la produzione dell’ottava generazione inizierà entro settembre

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: