Volkswagen: nuovo maxi richiamo in Cina per problemi all’airbag

Volkswagen: nuovo richiamo in Cina di oltre 4,8 milioni di unità a causa di problemi agli airbag prodotti dalla giapponese Takata.

di , pubblicato il
Volkswagen

Volkswagen è protagonista in Cina di un nuovo maxi richiamo di sue auto. I veicoli coinvolti sarebbero questa volta 4,8 milioni. Il motivo del richiamo sarebbe un problema agli airbag che potrebbe essere causa di incidenti e gravi lesioni a conducente e passeggeri. Si tratterebbe, ancora una volta, di airbag difettosi prodotti dalla giapponese Takata. Ricordiamo che i difetti degli airbag di Takata avrebbero prodotto almeno 17 morti e centinaia di feriti accertati. Questi sono stati montati su numerose automobili di svariate case automobilistiche tra cui anche quelle della casa automobilistica di Wolfsburg. 

Volkswagen richiamo per 4,86 milioni di auto in Cina a causa degli airbag Takata

 

Il difetto agli airbag, come dicevano, ha riguardato molte automobili e ha coinvolto numerose case automobilistiche. Basti pensare che solo negli Stati Uniti i richiami fino a questo momento hanno riguardato circa 28 milioni di automobili. Tra l’altro, segnaliamo che sempre in Cina nelle scorse settimane Volkswagen era stata coinvolta in un altro maxi richiamo.

Il mese scorso sempre in Cina altro richiamo di 1,8 milioni di auto

In quel caso erano state 1,8 milioni le automobili coinvolte da parte della casa automobilistica tedesca. Il motivo del richiamo era un guasto alla pompa del carburante che poteva provocare gravi incidenti. In quel caso però non c’erano state segnalazioni di incidenti accaduti per quel problema. Ovviamente, in Cina il brand tedesco comunicherà tempestivamente ai proprietari dei veicoli coinvolti tempi e modalità del richiamo così come previsto dalla legge di quel paese.

Leggi anche: Volkswagen T-Roc: versione inedita a Francoforte per il piccolo Suv tedesco

 

Volkswagen

Volkswagen: nuovo richiamo in Cina per le auto del brand tedesco, sono oltre 4,8 milioni le unità  coinvolte a causa di problemi agli airbag prodotti dalla società giapponese Takata

 

Leggi anche: Volkswagen: 300 nuovi modelli elettrici entro il 2030 grazie a 20 miliardi di euro di investimenti

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.