Volkswagen e Fiat Chrysler: Sergio Marchionne apre la porta

Secondo quanto dichiarato da Sergio Marchionne, il numero uno di Fiat Chrysler non si stupirebbe di vedere bussare alla sua porta Volkswagen

di Andrea Senatore, pubblicato il
Sergio Marchionne CEO di Fiat Chrysler

Nella giornata di ieri hanno fatto molto rumore le parole del numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Sergio Marchionne. Il capo di FCA, commentando la cessione di Opel da General Motors al gruppo francese PSA, ha detto che Volkswagen sarà il gruppo che subirà maggiormente l’impatto di questa cessione.

 

Il gruppo tedesco infatti rischia di perdere la leadership del settore in Europa in favore dei francesi. Proprio per questo motivo secondo Sergio Marchionne non sarebbe poi così strano che Volkswagen bussasse alla sua porta per proporre un’alleanza. L’amministratore delegato di Fiat Chrysler ne approfitta per elogiare Carlos Tavares, amministratore delegato di PSA per l’ottimo acquisto effettuato e anche per il risanamento di Peugeot. 

 

Il boss di Fiat Chrysler augura al collega di risanare anche Opel. Secondo Marchionne l’acquisto del brand tedesco da parte di PSA va nella giusta direzione. Il top manager è stato del resto il primo a parlare nel settore della necessità di fare fusioni in futuro per poter sopravvivere.

 

Una possibile alleanza con Volkswagen non sarebbe mal vista da Marchionne. Tuttavia l’amministratore delegato del gruppo italo americano continua a vedere meglio una possibile fusione con General Motors, anche se questa, dopo la cessione di Opel, è divenuta meno appetibile.

 

Leggi anche: Sergio Marchionne sacrifica Lancia per concentrarsi su Alfa Romeo e Maserati

 

Volkswagen

Volkswagen busserà alla porta di Fiat Chrysler come prevede Sergio Marchionne?

 

Leggi anche: Volkswagen: a causa del dieselgate 1200 morti premature in Europa?

 

Insomma queste parole del numero uno di Fiat Chrysler destano sospetti, visto e considerato che nei giorni scorsi si era diffusa la voce secondo cui tra i due gruppi  vi potesse essere stato qualche contatto.

 

Sempre ieri, oltre alla possibile alleanza con Volkswagen, molto rumore hanno fatto le parole di Sergio Marchionne per quanto concerne lo spostamento della produzione di Fiat Panda che dal 2019/2020 non verrà più prodotta nello stabilimento di Pomigliano, dove verrà lasciato spazio a nuove vetture premium di Alfa Romeo e Maserati.

 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler, Volkswagen

Leave a Reply