Volkswagen e Fiat Chrysler: possibile la fusione nel medio termine?

Negli ambienti industriali e finanziari italiani gira voce che nel medio termine l'ipotesi di fusione tra Volkswagen e Fiat Chrysler non sia impensabile

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Chrysler e Volkswagen

Il gruppo Fiat Chrysler, costituito nel 2014 con l’unione tra la società italiana e il marchio americano, starebbe lavorando a un progetto di possibile fusione con Volkswagen, che potrebbe prendere forma “nel medio termine”, così come ipotizzato Sabato scorso da Milano Finanza, notizia poi ripresa anche da Bloomberg. Il giornale italiano ha citato un “banchiere top” non identificato e un uomo d’affari ” di lungo corso e con stretti rapporti” con Fiat, che avrebbero rivelato questa possibilità, secondo quanto riportato da Blomberg. Si tratterebbe comunque di un’ipotesi che si verificherebbe solo nel medio periodo, in quanto prima Fiat Chrysler dovrebbe alleggerire di molto la propria posizione debitoria.

Al momento per quanto concerne tale indiscrezione nessun commento è giunto da Fiat Chrysler, dalla Exor, società della famiglia Agnelli e nemmeno da Volkswagen. Tra l’altro questa clamorosa indiscrezione arriva proprio nel momento in cui tra Italia e Germania e tra Fiat Chrysler e Volkswagen si sta vivendo una vera e propria ‘guerra’ mediatica che riguarda i presunti casi di dieselgate di cui il gruppo italo americano sarebbe stato protagonista con alcuni suoi modelli, che il Ministro dei Trasporti tedesco vorrebbe far ritirare dal mercato. In molti vedono nella situazione del gruppo di Sergio Marchionne analogie con quanto successo a Volkswagen, a cui il dieselgate è costato già oltre 20 miliardi di dollari. 

Leggi anche: Volkswagen Polo: importante primato per la vettura di segmento ‘B’

Volkswagen

Volkswagen voci di fusione con Fiat Chrysler riportate da Milano Finanza e confermate da Bloomberg

Leggi anche: Fiat Chrysler, la Germania chiede il ritiro dal mercato di 500, Doblò e Renegade

Vedremo dunque se nei prossimi mesi queste indiscrezioni troveranno un qualche fondamento. Qualora realmente questo accordo trovasse spazio in concreto si verrebbe a creare il più grande gruppo automobilistico al mondo. Secondo qualcuno potrebbe essere questa la ciliegina sulla torta dell’esperienza di Sergio Marchionne alla guida del gruppo prima della sua conclusione annunciata per la fine del 2018. 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler, Volkswagen