Volkswagen e Northvolt formano una joint venture per la produzione di batterie

Volkswagen e Northvolt hanno creato una joint venture 50/50 per costruire una fabbrica di batterie agli ioni di litio

di , pubblicato il
Volkswagen

Volkswagen e Northvolt hanno creato una joint venture 50/50 per costruire una fabbrica di batterie agli ioni di litio. L’inizio della costruzione dell’impianto di produzione è previsto a Salzgitter (Bassa Sassonia) nel 2020. L’inizio della produzione è previsto per la fine del 2023 / inizio del 2024.

La produzione annua iniziale sarà di 16 GWh.

La conclusione della joint venture è il risultato di un accordo che entrambe le parti hanno concluso a giugno. Parte dei circa 900 milioni di euro investiti da Volkswagen sta ora confluendo nella joint venture. Un’altra parte va direttamente a Northvolt. In cambio, la Volkswagen ha ricevuto circa il 20 percento delle azioni del produttore svedese di batterie e un posto nel Consiglio di vigilanza.

Volkswagen e Northvolt hanno creato una joint venture 50/50 per costruire una fabbrica di batterie agli ioni di litio

Il dott. Stefan Sommer, membro del consiglio di amministrazione della Volkswagen AG responsabile per gli appalti e membro del consiglio di sorveglianza di Northvolt AB, ha commentato: “La cella della batteria è il componente chiave per la mobilità elettrica. Pertanto, Volkswagen e Northvolt stanno promuovendo insieme una produzione efficiente di celle in Europa per accelerare le attività congiunte della batteria. Con la fondazione della joint venture e la costruzione pianificata di una fabbrica di celle a batteria a Salzgitter, stiamo contribuendo in modo decisivo alla creazione della tecnologia delle celle a batteria principale anche in Germania. ”

Fredrik Hedlund, Amministratore delegato della nuova joint venture ed ex Chief Strategy Officer di Northvolt, ha dichiarato: “Costruire un gigafactory in Germania insieme a Volkswagen consente a Northvolt di aumentare ulteriormente la capacità di produzione di celle a batteria verde con un minimo impatto di CO2. Ciò avrà un impatto significativo sull’elettrificazione in Europa. ”

Come parte della strategia di elettrificazione, il solo Gruppo Volkswagen ha una domanda annuale di oltre 150 gigawattora dal 2025 in Europa – e anche in Asia allo stesso livello. Il Gruppo prevede di lanciare quasi 70 nuovi modelli elettrici nei prossimi dieci anni. Di conseguenza, il numero previsto di veicoli da costruire sulle piattaforme elettriche del Gruppo nel prossimo decennio aumenterà a 22 milioni.

La Volkswagen sta quindi investendo oltre 30 miliardi di euro nell’elettrificazione della flotta entro il 2023. L’espansione della mobilità elettrica è un elemento fondamentale sulla strada per un bilancio neutrale rispetto al CO2. Volkswagen ha siglato un programma di decarbonizzazione completo volto a raggiungere un bilancio neutrale in termini di CO2 in tutte le aree dalla flotta alla produzione fino all’amministrazione entro il 2050. La casa tedesca si impegna quindi pienamente per gli obiettivi climatici di Parigi.

Leggi anche: Volkswagen svilupperà in Brasile il suo primo veicolo per il mercato internazionale

Argomenti:

I commenti sono chiusi.