Volkswagen: critiche in California per un investimento da 800 milioni di dollari

Volkswagen a causa del dieselgate è tenuta ad investire nei prossimi anni 800 milioni di dollari in California in stazioni di ricarica, ma arrivano critiche

di Andrea Senatore, pubblicato il
Volkswagen

Volkswagen è stata condannata per il dieselgate negli Stati Uniti a dover pagare tra risarcimenti e multe oltre 25 miliardi di dollari. Di questa somma oltre 800 milioni di dollari dovranno essere sborsati in California dal gruppo automobilistico tedesco per la creazioni di stazioni di ricarica e altre iniziative per promuovere la diffusione di veicoli elettrici. L’investimento è una parte di un più ampio accordo legale negoziato da parte di funzionari statali e federali, ed è considerato come una straordinaria opportunità per la California di aumentare i suoi sforzi per avere auto più pulite sulla strada.

 

A differenza di altre sanzioni che Volkswagen deve pagare, l’azienda in questo caso ha un maggiore controllo su come gli 800 milioni di dollari saranno spesi, e alla casa automobilistica tedesca in questo caso è anche permesso trarre profitto dalle stazioni di ricarica che dovrà installare. Queste modalità ovviamente stanno sollevando molte critiche negli Stati Uniti. Il Senatore della California Tony Mendoza ad esempio ha detto: “Suona come una buona opportunità per Volkswagen”, “Io non credo che questa sia una punizione”.

 

Quello che i detrattori di Volkswagen temono, è che la casa automobilistica tedesca visto che potrà guadagnare dalle stazioni di ricarica possa optare per una distribuzione non omogenea di queste.  Infatti in tale maniera l’azienda sarà maggiormente orientata ad installare tali stazioni nei quartieri più ricchi a discapito delle zone più povere dove diventerà più difficile che in futuro le auto elettriche si possano diffondere.

 

Leggi anche: Fiat Tipo e Alfa Romeo Giulia superano Volkswagen Golf e Bmw Serie 3 a marzo 2017

 

 Volkswagen e-Golf

Volkswagen e-Golf

 

Leggi anche: Audi TT RS 2018: esordio in USA al New York International Auto Show 2017

 

L’Air Resources Board ha tempo fino a Venerdì per raccogliere input circa la prima fase di investimenti decennali promessi da Volkswagen, che include un investimento da 200 milioni nel corso dei prossimi 30 mesi. In seguito, il personale dell’agenzia può decidere se accettare o meno la proposta del gruppo tedesco. Il piano di Volkswagen comprende 400 stazioni di ricarica nei pressi di luoghi di lavoro, condomini, parcheggi, negozi, aree di sosta autostradali e altre posizioni.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Audi, Volkswagen

I commenti sono chiusi.