Volkswagen consegna più veicoli a settembre

A settembre, il Gruppo Volkswagen ha consegnato 904.200 veicoli ai clienti di tutto il mondo

di , pubblicato il
Volkswagen nuovo logo

A settembre, il Gruppo Volkswagen ha consegnato 904.200 veicoli ai clienti di tutto il mondo, corrispondenti a un aumento significativo del 9,2% rispetto a settembre 2018. In un mercato globale in calo, il Gruppo ha continuato ad espandere significativamente le proprie quote di mercato. Come previsto, questo sviluppo è stato trainato dall’Europa (+31,0 per cento) e dalla Germania (+58,1 per cento).

Qui, le consegne erano state a un livello insolitamente basso a settembre 2018 a causa della disponibilità limitata del veicolo a seguito del passaggio alla nuova procedura di omologazione WLTP.

A settembre, il Gruppo Volkswagen ha consegnato 904.200 veicoli ai clienti di tutto il mondo

Nelle regioni del Nord America e dell’Asia-Pacifico, il Gruppo Volkswagen è riuscito a espandere leggermente le sue quote di mercato nel restringere i mercati globali. In Sud America, il Gruppo ha notevolmente rafforzato le consegne in contrasto con il calo del mercato complessivo e quindi ha ampliato in modo significativo la propria quota di mercato. Christian Dahlheim, Responsabile delle vendite del Gruppo Volkswagen: “Nell’attuale contesto economico e geopolitico, che è teso, i nostri marchi forti stanno dimostrando ancora una volta di essere particolarmente preziosi. Offrono ai nostri clienti sicurezza per le loro decisioni di acquisto e quindi gettano le basi per la continua espansione della nostra quota di mercato globale. ”

In Europa, sono stati consegnati 336.300 veicoli, corrispondenti a un aumento del 31,0 percento rispetto a settembre 2018, quando le consegne erano a un livello basso a seguito del cambio WLTP. Lo stesso effetto si può osservare nell’Europa occidentale, dove le consegne sono aumentate del 36,6 percento a 272.600 veicoli. Su questa base, il Gruppo Volkswagen ha notevolmente ampliato la propria quota di mercato sia in Europa occidentale che in Europa nel suo complesso rispetto allo scorso anno. Nel mercato interno della Germania, c’è stato anche un aumento significativo rispetto allo scorso anno. Qui, 92.800 veicoli del gruppo sono stati consegnati ai clienti (+58,1 per cento). Nell’Europa centrale e orientale, le consegne sono salite a 63.700 veicoli (+11,5 percento). In Russia, i marchi del Gruppo hanno consegnato 20.400 veicoli ai clienti, il 3,7 percento in meno rispetto a settembre 2018.

In Nord America, i mercati complessivi si sono ridotti. Anche i marchi del Gruppo hanno risentito di questa tendenza, ma sono riusciti ad espandere leggermente la loro quota di mercato. Le consegne sono diminuite del 9,9 percento a 73.700 veicoli. Negli Stati Uniti, 48.900 veicoli sono stati consegnati ai clienti, con un calo dell’11,5 percento. In Canada , le consegne sono state di 10.500 veicoli, con un calo del 2,6 percento. In Messico , 14.300 clienti di un marchio del Gruppo Volkswagen hanno preso in consegna un veicolo (-9,3 per cento).

In Sud America, il Gruppo è riuscito a incrementare notevolmente le consegne in contrasto con la contrazione del mercato complessivo e quindi ha ampliato in modo significativo la propria quota di mercato. Le consegne sono aumentate del 9,1% rispetto a settembre 2018 a 53.500 veicoli. L’Argentina è scesa del 20,1 percento a 6.100 veicoli in un contesto economico generale che era una sfida, con un aumento del 14,8 percento a 41.000 veicoli in Brasile .

La regione Asia-Pacifico ha registrato una leggera flessione dello 0,8 per cento a 412.400 veicoli consegnati. In Cina , il più grande mercato unico del Gruppo, le consegne, con 384.100 veicoli, hanno leggermente superato il livello dell’anno precedente (+0,2 per cento). In un mercato in contrazione generale, il Gruppo ha quindi aumentato in modo significativo la propria quota di mercato.

Leggi anche: Volkswagen: Diess, Poetsch e l’ex CEO Winterkorn accusati di manipolazione del mercato azionario

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.