Vettel spiega come cambierebbe la Formula 1 se fosse lui a decidere

Sebastian Vettel è tornato a dire di essere a favore di un cambiamento nella configurazione dei motori di Formula 1

di , pubblicato il
Vettel e Leclerc

Sebastian Vettel è tornato a dire di essere a favore di un cambiamento nella configurazione dei motori di Formula 1. Il pilota tedesco, che non ha mai nascosto una certa insoddisfazione per l’attuale V6 turbo, ritiene che la categoria dovrebbe tornare al passato. Alla domanda su quali misure prenderebbe se diventasse il boss della F1, il quattro volte campione ha scelto come priorità le modifiche all’unità di potenza. Il tedesco ha suggerito di raddoppiare il numero di cilindri dell’auto, il che significherebbe tornare all’iconico V12.

Sebastian Vettel porterebbe la Formula 1 al passato se fosse lui il capo del campionato

“Il mio primo atto sarebbe quello di raddoppiare il numero di cilindri delle auto”, ha detto Vettel, parlando al quotidiano tedesco “Express”. “Vorrei anche rimuovere le batterie dalle auto. Non credo che ne abbiamo bisogno, sono solo importanti per avviare l’auto”, ha detto. Vettel aveva precedentemente supportato un ritorno alla V12 al GP di Russia del 2019.

Quando ebbe problemi con l’unità di potenza, Sebastian si rivolse alla radio e chiese alla F1 di “riportare il V12”. Anche con i desideri di Vettel, è difficile credere che la F1 prenda tale strada. La categoria è impegnata in un approccio più sostenibile e vuole neutralizzare le emissioni di carbonio attraverso il regolamento del 2021.

Ti potrebbe interessare: Vettel ammette che la Ferrari non è stata “abbastanza brava” nella prima metà del 2019

Vettel

Sebastian Vettel è tornato a dire di essere a favore di un cambiamento nella configurazione dei motori di Formula 1

Leggi anche: Binotto: “Leclerc e Vettel dovrebbero sentirsi molto dispiaciuti per la squadra”

Argomenti: