Vettel potrebbe lasciare la Ferrari per la McLaren, secondo Glock

Lo scandalo in cui è coinvolta la Ferrari potrebbe indurre Sebastian Vettel a lasciare la squadra e andare alla McLaren secondo Timo Glock

di , pubblicato il
Vettel e Leclerc

Lo scandalo in cui è coinvolta la Ferrari potrebbe indurre Sebastian Vettel a lasciare la squadra e andare alla McLaren, secondo l’ex pilota di Formula 1 Timo Glock. Timo Glock pensa che Sebastian Vettel possa decidere di dire addio alla Ferrari sulla scia dello scandalo in cui il team è coinvolto nelle indagini della FIA sul suo motore lo scorso anno. L’ex pilota tedesco ritiene che il quattro volte campione potrebbe decidere di dissociarsi dalla squadra rossa dopo questa situazione imbarazzante.

Secondo Glock, lo scandalo in cui è coinvolta la Ferrari potrebbe indurre Sebastian Vettel ad andare alla McLaren

“Vettel può trarre le sue conclusioni da questo. Immagino che questo possa essere un motivo per lui per dire ‘Questo è stato tutto per ora’ “, afferma Glock in dichiarazioni al programma televisivo tedesco Ran. Glock è chiaro che la sua principale alternativa se lascia la Ferrari sarebbe la McLaren. “Forse la McLaren. Con Andreas Seidl, li c’è un caposquadra tedesco. Immagino che vorrà avere un tedesco con esperienza nella squadra”, afferma Glock, che non esclude la Mercedes come seconda opzione.

“Alla Red Bull invece la porta sembra decisamente bloccata per lui”, aggiunge Glock. Glock crede anche che lo scandalo Ferrari possa significare un nuovo cambio di comando nella Scuderia. “Come sempre accade in questo settore, colui che è responsabile deve scoprire e andarsene perché sa esattamente cosa sta succedendo e dovrebbe vivere con le conseguenze se succedesse qualcosa”, sottolinea facendo riferimento a Mattia Binotto. Infine, Glock è a favore della politica di uguaglianza della Ferrari tra i suoi piloti ad inizio stagione. “Charles Leclerc ha dimostrato chiaramente quanto è bravo, quindi merita di essere allo stesso livello di  Sebastian Vettel”, dice il tedesco in conclusione.

Leggi anche: Formula 1: Sebastian Vettel ammette che la Ferrari si è trattenuta finora nei test

Argomenti: ,