Un sensore di nuova generazione per le auto a guida autonoma rivoluzionerà il settore?

Aeva sperimenta un nuovo sensore per la guida autonoma che potrebbe rivoluzionare il settore.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Aeva sperimenta un nuovo sensore per la guida autonoma che potrebbe rivoluzionare il settore.

Aeva, una startup di Mountain View, con sede in California fondata solo l’anno scorso, ha costruito quello che i suoi due cofondatori affermano essere una versione di prossima generazione di LIDAR, la tecnologia di mappatura 3D che è diventata fondamentale per il modo in cui le auto che guidano da sole misurano la distanza di oggetti e vedono efficacemente la strada davanti a loro. E oggi l’azienda sta ufficialmente svelando il suo prodotto, una piccola scatola che può misurare in maniera più precisa gli oggetti in una data scena e la distanza e la velocità di quegli oggetti l’uno rispetto all’altro. Ciò contribuirà a potenziare i futuri sistemi di guida autonoma. 

Aeva sperimenta un nuovo sensore per la guida autonoma che potrebbe rivoluzionare il settore

In un ampio magazzino vuoto sul lungomare di San Francisco la scorsa settimana, Aeva ha legato il suo prodotto alla cima di un veicolo commerciale e ha dimostrato la sua capacità di visualizzare la scena di fronte ad esso mentre un piccolo team di persone ha guidato scooter e golf cart davanti al veicolo facendo zig zag. La tecnologia di Aeva è in grado di separare gli oggetti in base alla distanza e anche di capire se l’oggetto si sta allontanando o si muove verso di essa. È anche in grado di misurare la velocità dell’oggetto, che consente al software di prevedere dove stanno andando le macchine e i pedoni.

L’azienda afferma addirittura che il suo sistema di rilevamento è in grado di escludere completamente le interferenze da altri sensori simili, inclusi quelli di altre società, e di operare in tutte le condizioni atmosferiche e al buio, grazie a un sensore che riflette la luce. Questo sistema dunque potrebbe rivoluzionare il settore delle auto autonome velocizzando il loro arrivo nelle strade. 

Leggi anche: BMW vuole che le case automobilistiche si alleino per lo sviluppo della guida autonoma

Aeva guida autonoma

Aeva sperimenta un nuovo sensore per la guida autonoma che potrebbe rivoluzionare il settore

Leggi anche: Bmw apre un nuovo centro ad alta tecnologia per lo sviluppo della guida autonoma

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tecnologia