Uber sta testando le sue autovetture in una città finta vicino a Pittsburgh

Uber testa le sue auto a guida autonoma in una finta città in maniera da poter prevedere e risolvere anche le situazioni più complesse.

di , pubblicato il
Uber testa le sue auto a guida autonoma in una finta città in maniera da poter prevedere e risolvere anche le situazioni più complesse.

Uber ha pubblicato un nuovo video all’inizio di questo mese, dove ha mostrato uno scorcio della sua finta città in cui  le auto a guida autonoma dell’azienda imparano a guidare nel mondo reale. Questa città è stata chiamata ALMONO, la finta città è costruita su un vecchio stabilimento in cui veniva prodotto acciaio lungo il fiume Monongahela a Hazelwood.

Questa città dispone di una gigantesca rotatoria, automobili finte e manichini mobili che sbucano in strada senza alcun preavviso.

 Ci sono anche contenitori destinati a simulare edifici, allenando le vetture a funzionare anche quando strutture possono ridurre la loro visuale.

Uber testa le sue auto nella finta città di Almono

ALMONO misura 42 ettari, ma Uber ha  chiesto al consiglio di amministrazione di Hazelwood di avere permesso di espandere la città per ulteriori 13.000 metri quadrati. La richiesta mostra il ruolo fondamentale che la simulazione gioca non solo nella preparazione di autovetture per entrare nel mondo ma nella formazione degli operatori del veicolo che siedono dietro al volante per prepararsi ad intervenire nel caso di imprevisti. 

“Abbiamo ostacoli e manichini che si muovono e possono attraversare la strada di fronte all’auto”, ha detto in un’intervista Rick McKahan, un operatore di veicoli Uber. “Nella simulazione si cercherà di ipotizzare le situazioni peggiori possibili in maniera da poter essere preparati a qualsiasi cosa possa accadere quando le auto si muoveranno nelle strade pubbliche”.

Leggi anche: Waymo di Google chiede un miliardo di dollari a Uber come risarcimento

 

Uber

Uber testa le sue auto a guida autonoma in una finta città in maniera da poter prevedere e risolvere anche le situazioni più complesse

 

Leggi anche: Uber sospende momentaneamente il suo servizio in Norvegia

 

Il programma che prepara gli operatori dei veicoli a guida autonoma è abbastanza duro. Ci vogliono tre settimane per completarlo e richiede che i tirocinanti riescano a superare numerose valutazioni scritte e prove su strada. Un rappresentante di Uber ha detto che la società impiega “centinaia” di driver di sicurezza, ma ha rifiutato di fornire un conteggio specifico.

 Gli operatori dei veicoli svolgono la prima prova sulla pista ALMONO prima di monitorare le vetture nel mondo reale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: