Uber: l’Unione Europea la equipara ad una società di trasporti

Uber è stata condannata in una sentenza della Corte Europea, la società americana viene considerata come una società di trasporti in piena regola

di Andrea Senatore, pubblicato il
Uber

Arrivano brutte notizie per Uber dal vecchio continente. Infatti la decisione dell’Unione Europea di trattare Uber Technologies come una compagnia di taxi finisce inevitabilmente per creare grossi grattacapi alla società americana. Questa decisione tra l’altro evidenzia una divisione tra i diversi continenti sul modo in cui i governi affrontano le tecnologie che presto irromperanno nel settore. Questa decisione potrebbe incoraggiare le città statunitensi a limitare il servizio di condivisione dei viaggio.

Mercoledì la Corte di giustizia dell’Unione europea ha condannato Uber, che aveva sostenuto di essere una piattaforma tecnologica che collegava i passeggeri con autisti indipendenti e non una compagnia di trasporti soggetta alle stesse regole dei servizi di taxi. Negli Stati Uniti, gli stati hanno approvato leggi di ampio respiro che governano le attività di condivisione delle corse, eliminando le tradizionali norme del settore dei taxi per Uber e Lyft.

Mercoledì la Corte di giustizia dell’Unione europea ha condannato Uber equiparandola ad una società di trasporti

 “In Europa c’è un problema filosofico che non abbiamo qui”, ha detto Matthew Daus, un avvocato ed ex presidente della Commissione Taxi & Limousine di New York. “L’approccio statunitense alla politica è stato guidato più fortemente dal capitalismo tecnologico, mentre la risposta europea è stata quella di frenare i servizi che non siano aziende autorizzate “.  La sentenza dell’Unione Europea potrebbe ispirare alcune città che hanno già avuto un rapporto spinoso con i servizi di condivisione dei trasporti.

Alcune città americane potrebbero presto prendere spunto dalla sentenza dell’Unione Europea per limitare in tutto o in parte il servizio

Ad esempio il procuratore della città di San Francisco sta indagando se il servizio della famosa app sia un problema pubblico. A New York, i funzionari stanno meditando su come rafforzare i controlli. E Seattle ha approvato un’ordinanza per rendere più facile la sindacalizzazione dei conducenti di Uber.”Sono sicuro che alcune città prenderanno ispirazione”, ha detto Gary Hufbauer, senior fellow del Peterson Institute for International Economics. “La regolamentazione dei taxi negli Stati Uniti è generalmente responsabilità di ogni città in cui operano.”

Leggi anche: Uber ha pagato 100 mila dollari per mantenere segreta una violazione di dati nel 2016

Uber

Uber è stata condannata in una sentenza della Corte di giustizia europea, la società americana viene considerata come una società di trasporti in piena regola

 

Leggi anche: Uber progetta auto volanti per il 2020 grazie alla collaborazione con la NASA

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Uber

I commenti sono chiusi.