Uber cercherà in tutti i modi di salvare il mercato cruciale di Londra

Uber dopo il duro colpo ricevuto dalle autorità a Londra spera di poter recuperare la licenza per far fronte al grave danno subito.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Uber dopo il duro colpo ricevuto dalle autorità a Londra spera di poter recuperare la licenza per far fronte al grave danno subito.

Nelle scorse ore ha fatto molto scalpore la notizia che a Londra le autorità avevano deciso di vietare la famosa App Uber considerata non sicura. Secondo la Transport for London, l’autorità dei trasporti della capitale capeggiata dal sindaco Sadiq Khan, il processo di selezione da parte della società americana per quanto riguarda i suoi autisti non sarebbe tale da garantire la sicurezza dei passeggeri soprattutto in un periodo in cui molto di frequente avvengono attentati terroristici.

Uber spera di poter recuperare la licenza persa a Londra

La bomba che ha colpito Uber in UK venerdì ha finito per dare un duro colpo a quello che può essere considerato come un mercato cruciale nella battaglia del gruppo degli Stati Uniti per diventare un’azienda redditizia. Londra è stata l’undicesima città in cui Uber ha lanciato il suo servizio, ma è diventata rapidamente la sua gallina dalle uova d’oro. La city è oggi il più grande mercato europeo della compagnia, con 3.5 milioni di utenti e più di 40.000 piloti ed è una tra le prime 10 città in tutto il mondo come numero di utenti per Uber.

Nel 2015 la celebre App ha raddoppiato i suoi profitti nel Regno Unito, nonostante le perdite in diversi mercati più grandi, tra cui gli Stati Uniti e India, dove ha dovuto combattere con rivali locali quali Lyft e Ola. Così la società di San Francisco, che sta discutendo di un potenziale investimento di oltre 10 miliardi di dollari da parte di SoftBank Vision Fund, ha davvero poco tempo per cercare di risolvere i problemi che hanno spinto la Transport for London a revocare la sua licenza per operare a Londra.

In particolare, Uber ha dichiarato di essere disposta a discutere come meglio sostenere le indagini della polizia, per le quali ha già una squadra dedicata in atto e per rafforzare le procedure di segnalazione. La mossa di TfL la settimana scorsa ha messo nel caos i responsabili inglesi della App che non si aspettavano una messa al bando così immediata come quella che è stata annunciata nelle scorse ore.

leggi anche: Uber: il suo rivale asiatico rivela di aver ricevuto finanziamenti da Toyota

 

Uber

Uber dopo il duro colpo ricevuto dalle autorità a Londra spera di poter recuperare la licenza per far fronte al grave danno subito

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Uber