Toyota punta al nuovo record di vendite nel 2019

Toyota Motor ha annunciato la propria intenzione di voler vendere almeno 10,76 milioni di veicoli in tutto il mondo nel 2019

di , pubblicato il
Toyota

Toyota Motor ha annunciato la propria intenzione di voler vendere almeno 10,76 milioni di veicoli in tutto il mondo nel 2019 e estendere la sua serie di record annuali per il quarto anno consecutivo. Questo in particolare grazie al buon andamento delle vendite del gruppo in paesi quali la Cina.

La cifra rilasciata lunedì dalla casa automobilistica giapponese, comprende veicoli della sussidiaria Daihatsu Motor e della casa automobilistica Hino Motors. Questo dato rappresenta un aumento del 2% rispetto alla stima di quest’anno.

Dopo aver venduto un record di 10,38 milioni di veicoli nel 2017, il gruppo prevede che le vendite aumenteranno del 2% raggiungendo i 10,55 milioni quest’anno. In Giappone, le vendite dovrebbero scendere del 4% dopo la robusta domanda di nuovi modelli lo scorso anno. L’aumento globale è guidato da risultati più forti in altre parti dell’Asia, in particolare in Cina, dove la domanda è in aumento con numeri a due cifre. In Europa, l’appetito per le offerte ibride del gruppo è forte e la domanda rimane solida in America centrale e meridionale.

La casa nipponica scommette che la crescita continuerà nel 2019. Il colosso automobilistico prevede di vendere 9,68 milioni di veicoli Toyota e Lexus il prossimo anno, con un aumento del 2%. Le vendite in Giappone rimarranno probabilmente intorno a 1,57 milioni. Ci si aspetta che i consumatori si affrettino a comprare nuove auto in vista di un aumento delle imposte di vendita dal mese di ottobre 2019. La società continuerà a soddisfare l’obiettivo di 1,5 milioni che è necessario per mantenere le basi di produzione e i posti di lavoro in Giappone. Ci si aspetta che la Cina abbia un ruolo fondamentale per la crescita globale delle vendite della casa giapponese. Il mercato sta rallentando, ma i consumatori cinesi stanno ancora comprando auto Lexus. La decisione di Pechino di ridurre le tariffe delle auto importate a luglio ha contribuito a sollevare le vendite del marchio di lusso di quasi il 30% e le prospettive appaiono brillanti anche nel 2019.

Leggi anche: Toyota Prius e Auris: richiamo per oltre 2,4 milioni di unità nel mondo, ecco il motivo

Toyota

La Cina è pronta a imporre quote di vendita per i veicoli  di “nuova energia” come le auto elettriche e ibride a partire da gennaio. L’anno prossimo Toyota distribuirà versioni ibride plug-in delle berline Corolla e Levin, mentre debutterà anche un veicolo elettrico sviluppato da una joint venture. Il mercato chiave del Nord America dovrebbe attenuarsi in seguito a una serie di aumenti dei tassi d’interesse negli Stati Uniti. Ma Toyota prevede vendite più forti di SUV, che i consumatori americani ultimamente preferiscono alle berline. La società ha lanciato il nuovo modello del popolare SUV compatto RAV4 questo mese e prevede di rilasciare una versione ibrida a marzo. Uno dei suoi impianti canadesi che ora produce la Corolla passerà alla costruzione del RAV4.

Leggi anche: Toyota aumenta il profitto nel terzo trimestre grazie alla crescita delle vendite

Argomenti: