Toyota punta a incrementare le vendite in Cina dell’8% nel 2019

Nonostante l'annunciato calo delle vendite di auto in Cina, Toyota pensa di poter crescere ancora

di , pubblicato il
Toyota

Toyota Motor punta ad aumentare le vendite di veicoli in Cina dell’8 per cento a 1,6 milioni quest’anno, ha detto oggi la casa automobilistica giapponese. La casa automobilistica giapponese ha venduto 1,47 milioni di veicoli in Cina l’anno scorso, con un aumento del 14,3% rispetto al 2017.

Le previsioni della società nipponica arrivano in un momento in cui le case automobilistiche in Cina si stanno preparando per un anno difficile dopo che la debolezza delle vendite è emersa lo scorso anno.

Toyota: la casa automobilistica giapponese ha obiettivi ambiziosi in Cina nel 2019

L’associazione cinese dei produttori di automobili (CAAM) ha detto questo mese che prevede che le vendite non mostreranno alcuna crescita, prevedendo la vendita di 28,1 milioni di veicoli per il 2019. Altri enti governativi e industriali vedono uno 0-2% di crescita della domanda complessiva. Lo scorso anno il mercato automobilistico cinese si è contratto per la prima volta dagli anni ’90. Nonostante il rallentamento del mercato globale, le vendite delle società giapponesi, in particolare di Toyota, rimangono forti.

L’anno scorso la Cina e il Giappone si sono impegnati a stringere legami più stretti durante una visita di tre giorni in ottobre a Pechino dal primo ministro giapponese Shinzo Abe, firmando un’ampia serie di accordi incluso un patto di valuta da 30 miliardi, in mezzo alle crescenti tensioni commerciali con Washington. Durante la visita di Abe il presidente cinese Xi Jinping ha detto che i rapporti bilaterali sono tornati sulla giusta strada e la Cina si assicurerà che lo slancio positivo continui, hanno riferito i media di stato.

Leggi anche: Toyota Prius e Auris: richiamo per oltre 2,4 milioni di unità nel mondo, ecco il motivo

Toyota

Toyota: la casa automobilistica giapponese ha obiettivi ambiziosi in Cina nel 2019

Leggi anche: Toyota aumenta il profitto nel terzo trimestre grazie alla crescita delle vendite

Argomenti: