Toyota, Nissan e Honda hanno paura della Brexit

Honda, Nissan e Toyota preoccupate dagli esiti che la Brexit potrebbe avere nei prossimi anni per i loro stabilimenti nel Regno Unito.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Toyota

Toyota, Nissan e Honda si dicono seriamente preoccupate per le conseguenze che la Brexit potrà avere in futuro sulle proprie attività nel Regno Unito. Basti pensare che le tre famose case automobilistiche nipponiche vantano strutture di grandi dimensioni in Gran Bretagna. Le 3 aziende chiedono dunque al Premier inglese Theresa May garanzie per il futuro. Quello che si teme è l’arrivo di dazi doganali che potrebbero creare grossi problemi alle aziende del settore automobilistico, che dunque chiedono ai rappresentanti del governo di fare chiarezza e soprattutto di fornire rassicurazioni. 

Toyota, Nissan e Honda: monta la preoccupazione per la Brexit

L’Associazione dei produttori di motori e Traders (SMMT) ha dichiarato che il risultato delle elezioni generali ha portato più confusione che chiarezza. Si chiedono, dunque, ulteriori garanzie da parte del governo per garantire che anche in futuro il settore automobilistico del paese sarà al sicuro. Nissan ha confermato che le nuove Qashqai e Leaf saranno prodotte nel Regno Unito, ma qualche preoccupazione inizia ad aleggiare anche tra i dirigenti della casa nipponica, al pari di quanto sta avvenendo anche con Toyota e Honda che negli scorsi anni hanno investito molto nel Regno Unito. 

leggi anche: FCA Germany lancia nuovo programma per aiutare Alfa Romeo, Fiat, Abarth e Jeep

 

Honda, Nissan e Toyota preoccupate

Honda, Nissan e Toyota preoccupate dagli esiti che la Brexit potrebbe avere nei prossimi anni per i loro stabilimenti nel Regno Unito

 

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia: un esemplare con a bordo Jeremy Clarkson avvistato in Italia

Nissan e Toyota hanno già minacciato di ridurre gli investimenti se non riceveranno aiuti dal governo, nel caso in cui arrivi realmente la chiusura al mercato unico. Vedremo, dunque, nei prossimi mesi come la situazione si evolverà. Certamente si tratta di una fase delicata per il mercato auto inglese che potrebbe subire molti cambiamenti in futuro in base a quelli che saranno gli accordi tra Regno Unito ed Europa sulla Brexit. 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Honda, Nissan, Toyota

Leave a Reply