Toyota Land Cruiser raggiune quota 10 milioni di unità vendute

Toyota Motor ha annunciato oggi che le vendite globali cumulative della sua Land Cruiser hanno superato i 10 milioni di unità

di , pubblicato il
Nuova Toyota Land Cruiser

Toyota Motor ha annunciato oggi che le vendite globali cumulative della sua Land Cruiser hanno superato i 10 milioni di unità. Secondo i dati Toyota, le vendite cumulative ammontavano a 10 milioni di unità al 31 agosto 2019. Il Land Cruiser è l’auto più venduta da Toyota. Il modello stato lanciato il 1 agosto 1951, come la Toyota “Jeep BJ”, e la produzione ha continuato per 68 anni. Le esportazioni su vasta scala del Land Cruiser iniziarono con la Serie 20, che fu introdotta nel novembre 1955, quattro anni dopo il lancio dell’auto di prima generazione.

Toyota Motor ha annunciato oggi che le vendite globali cumulative della sua Land Cruiser hanno superato i 10 milioni di unità

Da allora, Toyota ha costantemente sviluppato versioni in grado di soddisfare le esigenze dei clienti, senza sacrificare l’affidabilità, la durata e la guidabilità su strade dissestate che servivano da base per i concetti di sviluppo su cui si basa Land Cruiser. Per questo motivo, il Land Cruiser ha continuato a ricevere il supporto di clienti in tutto il mondo.

All’inizio, venivano esportate meno di 100 unità all’anno. nel 1965, 10 anni dopo l’inizio delle esportazioni su vasta scala, questa cifra aveva superato le 10.000 unità all’anno. Allo stato attuale, il veicolo è venduto in circa 170 paesi e regioni in tutto il mondo, con vendite globali annue pari a circa 400.000 unità.

Il Land Cruiser ha contribuito in modo significativo ad aumentare la fiducia nel marchio Toyota in tutto il mondo e ha creato un punto d’appoggio per l’azienda per espandere le sue esportazioni. Grazie alla sua eccezionale affidabilità e durata, ci sono regioni in cui i veicoli Land Cruiser serie 40 continuano ad essere utilizzati oggi, circa 50 anni dopo la loro fabbricazione.

Leggi anche: Toyota presenta la piattaforma GA-B, la base che verrà utilizzata dalla nuova Yaris

Leggi anche: Toyota progetta una scorta autonoma di pod-car per la torcia olimpica

 

Argomenti: