Toyota con la guida autonoma dichiara guerra agli incidenti

Toyota come Volvo si pone l'obiettivo di eliminare gli incidenti mortali nel settore auto grazie in particolare alla guida autonoma

di Andrea Senatore, pubblicato il
Toyota come Volvo si pone l'obiettivo di eliminare gli incidenti mortali nel settore auto grazie  in particolare alla guida autonoma

Anche Toyota è intenzionata ad introdurre nelle proprie automobili la guida autonoma di livello 5 quella che per intenderci garantisce che sia l’auto stessa a portare i suoi passeggeri da un posto all’altro senza alcun intervento umano. L’obiettivo della casa automobilistica giapponese per il futuro è quello di utilizzare tale tecnologia per eliminare del tutto gli incidenti mortali in auto. Si tratta certamente di un progetto ambizioso che però potrebbe realmente trovare concreta attuazione nel momento in cui tali tecnologie si affermeranno definitivamente sostituendo la guida umana con quella autonoma del veicolo stesso.

Toyota come Volvo si pone l’obiettivo di eliminare gli incidenti mortali nel settore auto grazie alle nuove tecnologie ed in particolare alla guida autonoma

Quella di azzerare gli incidenti non è un obiettivo della sola Toyota, ultimamente anche Volvo ha annunciato la sua intenzione di voler raggiungere questo obiettivo nei prossimi anni.  L’idea di azzerare gli incidenti con le proprie vetture è stata spiegata da alcuni dirigenti del brand nipponico in occasione dell’Advanced Technology Seminar svoltosi nel centro di ricerca e sviluppo di Zavantem in Belgio. Il responsabile della divisione di ricerca e sviluppo Safety e Government Affairs of Technology, Seigo Kuzumaki ha detto molto chiaramente che l’obiettivo della sua azienda sarà quello di dire ai propri clienti di non doversi più curare della sicurezza quando sono a bordo di un’auto di Toyota ma di pensare solo a divertirsi.

La tecnologia Highway Teammate che arriverà nel 2020 sarà il primo passo verso questo obiettivo

Ovviamente al fine di poter raggiungere questo obiettivo, diventa fondamentale che le nuove tecnologie vengano messe a disposizioni di tutti. Solo nel momento in cui qualsiasi individuo sarà in grado di potersi avvale della guida autonoma allora il problema incidente sarà risolto. Un primo passo verso questo traguardo avverrà per Toyota nel 2020 quando sarà introdotta la tecnologia Highway Teammate. Questa altri non è che  un sistema di guida altamente assistita in autostrada. In un secondo momento l’Urban Teammate, che in parole povere garantisce gli stessi servizi anche in città.

L’ostacolo più grande verso l’introduzione della nuova tecnologia è il dover far fronte all’imprevidibilità umana

La cosa che crea più problemi a Toyota è ovviamente il dover far fronte all’imprevedibilità umana. Il nuovo sistema di guida autonoma dovrà essere in grado di far fronte ad ogni più imprevedibile azione umana per poter essere davvero efficace. per fare questo però sarà necessaria la collaborazione con le altre case automobilistiche.  Infine i dirigenti della casa automobilistica nipponica hanno voluto anche precisare che queste novità non pregiudicheranno la possibilità di chi voglia continuare a guidare “manualmente” di poterlo continuare a fare. 

Leggi anche:  Toyota e Panasonic: ad un passo la Joint Venture tra le due  celebri aziende  nipponiche per la produzione di batterie elettriche

Toyota

Toyota come Volvo si pone l’obiettivo di eliminare gli incidenti mortali nel settore auto grazie alle nuove tecnologie ed in particolare alla guida autonoma

Leggi anche: Toyota : la celebre casa automobilistica giapponese continua a puntare sull’idrogeno, nonostante le vendite di auto elettriche continuino a salire

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Toyota

I commenti sono chiusi.