Toyota incrementa le vendite in USA a luglio, Nissan e Honda calano meno del previsto

A differenza di Ford, General Motors e Fiat Chrysler in profondo rosso negli Stati Uniti, Toyota cresce del 10%, Nissan e Honda perdono meno del previsto

di Andrea Senatore, pubblicato il
Toyota

Toyota si è distinta come l’unica casa automobilistica tra quelle più importanti che è riuscita ad aumentare le vendite di auto negli Stati Uniti il mese scorso. Le vendite del colosso nipponico sono aumentate del 3,6 per cento nel mese di luglio, smentendo le stime degli analisti che invece avevano previsto un calo per la celebre casa automobilistica nipponica che invece ha dimostrato di godere di ottima salute nell’importante mercato americano. Toyota, che potrebbe anticipare la produzione di auto elettriche in Cina già nel 2019, ha dimostrato di essere ancora ben gradita ai consumatori in Nord America.

 

Non solo Toyota anche Nissan e Honda stupiscono tutti

 

A parte Toyota, dobbiamo segnalare che anche le altre case automobilistiche giapponesi si difendono bene negli USA. A differenza di Toyota, Nissan e Honda vengono segnalate in calo. Ma questa riduzione delle immatricolazioni è comunque minore rispetto alle funeste previsioni che gli analisti avevano pubblicati nei giorni scorsi. Infatti le vendite di Nissan sono diminuite ‘solo’ del 3,2 per cento, mentre quelle di Honda sono scese dell’1,2 per cento.

 

Come dicevamo poc’anzi, gli analisti intervistati da Bloomberg News avevano ipotizzato maggiori diminuzioni. Dunque, alla luce di ciò, anche i loro risultati sono da apprezzare. Tornando a Toyota, dobbiamo segnalare che il celebre crossover RAV4 è uno di quelli che si sono maggiormente distinti nelle vendite di luglio negli Stati Uniti con più di 40.000 immatricolazioni.

 

Insomma per i brand nipponici sicuramente una buona notizia dopo che negli scorsi anni negli Stati Uniti questi hanno dovuto affrontare una pesante crisi. Una situazione molto diversa da quella delle principali aziende automobilistiche americane che invece vengono segnalate in profonda crisi. Ci riferiamo in particolare a Ford, General Motors e Fiat Chrysler Automobiles che hanno segnalato cali tra il 15 e il 10 per cento.

 

Leggi anche: Toyota: alle Olimpiadi di Tokyo nel 2020 protagonista con un’auto elettrica?

 

Toyota

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Honda, Nissan, Toyota