Toyota con il suo sistema di guida autonoma punta a superare Waymo

Toyota offre il suo sistema di guida autonoma Guardian all'industria automobilistica

di Andrea Senatore, pubblicato il
Toyota offre il suo sistema di guida autonoma Guardian all'industria automobilistica

Toyota avrebbe offerto all’industria il suo sistema di assistenza alla guida, Guardian, che è ancora in fase di sviluppo. Lo ha annunciato la casa automobilistica giapponese lunedì al CES di Las Vegas. È un passo insolito quello di mettere a disposizione di tutti tecnologie core non finite. “Abbiamo l’obbligo morale di applicare la tecnologia dei veicoli automatizzati il prima possibile per salvare quante più vite nel più breve tempo possibile”, ha dichiarato Gill Pratt, CEO della divisione di ricerca sull’intelligenza artificiale nella Silicon Valley della casa automobilistica giapponese, il Toyota Research Institute.

Toyota offre il suo sistema di guida autonoma Guardian all’industria automobilistica

Costruito come un sistema di sicurezza automatizzato, Guardian anticipa e identifica i potenziali pericoli usando sensori e altri input e dirige una risposta correttiva in un veicolo gestito da un uomo o da un sistema di guida autonomo fornito da Toyota o da un’altra società. La casa nipponica ha stretto alleanze nei servizi di mobilità, stabilendo una joint venture con il gruppo giapponese SoftBank e investendo in Uber Technologies, il cui azionista principale è SoftBank.

Con questo sistema dunque la società giapponese punta a rivaleggiare con Waymo diventando leader nel settore delle auto a guida autonoma. A proposito di Waymo hanno fatto rumore nelle scorse ore le affermazioni del CEO John Krafcik che ha affermato che secondo lui auto a guida completamente autonoma non esisteranno mai. 

Leggi anche: Nuova Supra: la futura generazione forse rivelata in anteprima per sbaglio

Toyota

Toyota offre il suo sistema di guida autonoma Guardian all’industria automobilistica con l’obiettivo di rendere le strade più sicure

Leggi anche: Toyota aumenta il profitto nel terzo trimestre grazie alla crescita delle vendite

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Toyota