Toyota annuncia che in estate lancerà una nuova importante tecnologia

Toyota ha annunciato oggi di aver sviluppato una funzione di soppressione dell'accelerazione davvero innovativa

di , pubblicato il
Toyota

Toyota Motor Corporation ha annunciato oggi di aver sviluppato una funzione di soppressione dell’accelerazione che utilizzava i big data raccolti dalle auto connesse per aiutare a identificare il funzionamento anomalo dell’acceleratore e controllare l’accelerazione. La casa giapponese prevede di installare la funzione su nuove auto e di introdurre un nuovo sistema di controllo dell’acceleratore di retrofit che includerà la funzione per l’uso con alcune auto esistenti a partire gradualmente da questa estate in Giappone.

Toyota ha annunciato oggi di aver sviluppato una funzione di soppressione dell’accelerazione davvero innovativa

Nel 2012, Toyota ha introdotto Intelligent Clearance Sonar (ICS) nel tentativo di dissuadere gli incidenti gravi e ridurre i danni causati dall’errata applicazione dell’acceleratore. Al momento, 32 modelli, l’83 per cento della sua line-up, sono dotati di ICS. Più di recente, nel 2018, Toyota ha lanciato un sistema di controllo dell’accelerazione di errata applicazione del pedale di retrofit per alcuni veicoli esistenti. Il sistema può ora essere installato in 12 modelli e 20.300 unità sono state installate al 31 dicembre 2019. Tuttavia, questi dispositivi e sistemi funzionano solo quando i sensori rilevano ostacoli come altre auto o pareti. La nuova funzione di Toyota mira a controllare l’accelerazione a causa del funzionamento anomalo dell’acceleratore anche quando non sono presenti ostacoli.

La società giapponese ha prima esaminato gli incidenti reali in cui la causa era stata determinata dall’errata applicazione del pedale, in particolare analizzando le situazioni in cui il pedale dell’acceleratore era premuto a fondo. Le caratteristiche di queste situazioni sono state quindi confrontate con i big data raccolti dalle auto connesse. Eliminando i casi in cui è stato determinato che i conducenti erano veramente obbligati ad accelerare rapidamente intenzionalmente, come quando si svolta a destra o si accelera da un arresto temporaneo, Toyota è stata in grado di identificare e calcolare i casi in cui l’acceleratore è stato utilizzato in modo anomalo.

A sua volta, ciò consentiva un’impostazione della funzione per controllare l’accelerazione anche in assenza di ostacoli.

Leggi anche: Toyota fa sul serio con la guida autonoma, ecco cosa sta accadendo

Argomenti: