Tesla rivela le stazioni supercharger più piccole fatte per le città

Tesla ha annunciato oggi che presto arriveranno mini stazioni Supercharger pe le città, queste nuove stazioni saranno presto svelate a Chicago e Boston.

di Andrea Senatore, pubblicato il
tesla

Tesla ha installato quasi 1.000 stazioni super charger a carica rapida in Nord America, ma le persone che possiedono le auto elettriche del brand di Elon Musk nelle grandi città non sono ancora soddisfatte. Pertanto Tesla ha annunciato oggi che è stato sviluppato un più piccolo Supercharger che è più adatto per la vita urbana e che queste nuove stazioni saranno presto svelate a Chicago e Boston.

Al fine di rendere questi nuovi Supercharger più piccoli, questi sono meno potenti rispetto a quelli che si trovano nelle vicinanze di autostrade o alberghi. Queste nuove stazioni dalle dimensioni più ridotte, che saranno collocate nei centri delle città, sono in grado di offrire fino a 72kW di potenza all’auto, che è poco più della metà dei 120kW di quelle esistenti. Ciò significa che il tempo di ricarica per ricaricare la batteria dell’auto sarà più lento.

Tesla con i nuovi supercharger mini mira a rendere più facile la vita de clienti che vivono nei centri delle grandi città americane

Tesla afferma che questi nuovi supercharger si troveranno presso o vicino a “supermercati, centri commerciali e le vie principali del centro”, in modo che i proprietari possano trascorrere il tempo di ricarica sbrigando commissioni invece di aspettare in giro. La casa automobilistica di Elon Musk, attraverso i suoi rappresentanti, ha anche affermato che il profilo più snello di questi caricatori contribuirà ad accelerare l’espansione di questi veicoli nelle grandi città, anche se l’azienda non ha precisato quali saranno i prossimi centri abitati dopo Chicago e Boston ad essere interessati dal debutto di queste mini stazioni. 

In ogni caso, questo potrebbe essere un grande passo avanti per i proprietari di Tesla che nelle grandi città, fino ad ora hanno dovuto fare i conti con una mancanza di opzioni di ricarica non indifferente.

Leggi anche: Tesla: Consumer Reports dice che l’83 per cento dei conducenti è molto soddisfatto dall’infotainment

 

Tesla superchager

 

leggi anche: Tesla Model 3 e nuova Nissan Leaf: ecco le principali differenze

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tesla