Tesla: prende il via la costruzione della nuova Gigafactory 4

Sono iniziati i preparativi per la costruzione della prevista Gigafactory europea di Tesla nel Brandeburgo

di , pubblicato il
Tesla

Sono iniziati i preparativi per la costruzione della prevista Gigafactory europea di Tesla nel Brandeburgo. L’eliminazione di una pineta di 91 ettari è iniziata giovedì sera. Il ministro dell’economia del Brandeburgo, Jörg Steinbach, ha annunciato il lancio via Twitter. “Stiamo iniziando. I lavori di costruzione sono iniziati. Una foto storica di pochi minuti fa ”, il politico SPD ha cinguettato all’inizio di giovedì sera, insieme a una foto che mostra attrezzature pesanti nella pineta. L’attuale inizio della pulizia è necessario per garantire l’ambizioso programma di Tesla. Come è noto, i californiani vogliono iniziare la produzione a Grünheide già nell’estate del 2021.

Sono iniziati i preparativi per la costruzione della prevista Gigafactory europea di Tesla nel Brandeburgo

Tesla ha ora iniziato i lavori di compensazione a proprio rischio.

Sebbene l’Ufficio statale per l’ambiente abbia concesso l’autorizzazione per la bonifica precoce e abbia anche approvato misure preparatorie di costruzione per il produttore di auto elettriche (come la costruzione di strade di costruzione), è ancora in attesa di approvazione definitiva. In pratica, ciò significa che Tesla può iniziare, ma deve fare i conti con una chiusura delle attività se così dovesse decidere l’autorità.

Leggi anche: Elon Musk chiede ai fan di Twitter di votare per un nuovo Tesla Gigafactory in Texas

Come riportato ieri, nel frattempo gli americani hanno annunciato un pacchetto di protezione ambientale a titolo di risarcimento e in risposta alle richieste degli ambientalisti. Tesla vuole sostituire gli alberi abbattuti e riforestare tre volte più alberi altrove. La società ha anche annunciato piani per appendere cassette di nidificazione, spostare colonie e rettili di formiche della foresta e installare recinzioni protettive, tra le altre cose. Anche la questione dell’approvvigionamento idrico è stata chiarita, almeno nella prima fase di espansione.

Leggi anche: Tesla riavvia la produzione nella Shanghai Gigafactory nonostante il Coronavirus

Argomenti: