Tesla potrebbe consegnare 100 mila auto in questo trimestre

Secondo Elon Musk Tesla potrebbe superare quota 100 mila consegne in questo trimestre

di , pubblicato il
Tesla

Elon Musk, CEO di Tesla, ha dichiarato che la società “ha una possibilità” di consegnare 100.000 auto in questo trimestre, il che sarebbe un nuovo record, secondo un’e-mail trapelata che l’amministratore delegato della casa californiana aveva inviato ai suoi dipendenti. Lo scorso trimestre, Tesla ha battuto il suo record di consegne, con oltre 95.000 auto elettriche consegnate nel corso del trimestre in tutto il mondo.

Secondo Elon Musk Tesla potrebbe superare quota 100 mila consegne in questo trimestre

Nelle ultime settimane, abbiamo ipotizzato che Tesla potesse mirare a battere il record con 100.000 consegne in questo trimestre. Ed è proprio quello che la casa americana sta cercando di fare. In una e-mail inviata ai dipendenti, Elon Musk ha dichiarato che il record è a portata di mano: “Abbiamo una possibilità di raggiungere il nostro primo trimestre di consegna di 100.000 veicoli, che sarebbe una pietra miliare incredibilmente eccitante per la nostra azienda!”

Musk afferma che gli ordini netti al momento sembrano poterci far raggiungere circa 110.000 consegne” per il trimestre, che è un’incredibile numero. Il CEO ha affermato che l’obiettivo è quello di mettere quanti più veicoli nelle mani dei clienti entro la fine del mese. “La sfida è assicurarsi che abbiamo le varianti di auto giuste nelle posizioni giuste e radunare il più possibile le risorse della nostra azienda per aiutare con le consegne di fine trimestre”. Vedremo dunque se la casa californiana riuscirà ad ottenere questo prestigioso obiettivo.

Leggi anche: Tesla Model 3 diventa l’auto più venduta nei Paesi Bassi con 10.000 unità

Tesla potrebbe migliorare il suo record di consegne di auto in un trimestre raggiungendo e superando quota 100 mila consegne in questo trimestre secondo Elon Musk

Leggi anche: Nuova Tesla Roadster: Elon Musk vuole che la sua auto ottenga il record del Nurburgring

Argomenti: