Tesla Model X: al momento dell’impatto Autopilot era attivo

Tesla Model X: al momento dell'impatto l'automobile aveva il sistema Autopilot attivato, lo ha confermato la casa automobilistica di Elon Musk.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Tesla Model X

Vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi dell’incidente mortale che ha coinvolto una Tesla Model X a Montain Views negli Stati Uniti. L’auto era andata a sbattere contro le barriere sparti-traffico dell’autostrada nei pressi della cittadina della California. Il veicolo elettrico in seguito all’impatto aveva preso fuoco provocando la morte del conducente, un 38 enne cittadino americano. In tanti avevano sospettato che in quel momento potesse essere attivo Autopilot, il sistema di guida semi autonoma di Tesla. Nelle scorse ore è arrivata la conferma che nel momento in cui si è verificato l’incidente il sistema era attivo.

Tesla Model X: al momento dell’impatto l’automobile aveva il sistema Autopilot attivato, lo ha confermato la casa automobilistica di Elon Musk

E’ stata la stessa casa automobilistica americana a confermare che l’esemplare di Tesla Model X rimasto coinvolto nel grave incidente aveva in quel momento Autopilot attivato. Secondo la società di Elon Musk però la colpa sarebbe del conducente dell’auto, Walter Huang, ingegnere alla Apple. La vittima infatti, pur essendo stata avvisata di riprendere il controllo dell’auto dal sistema con diversi avvertimenti visivi e uno udibile, ha messo le mani sul volante solo 6 secondi prima di sbattere sulle barriere.

Il conducente avrebbe ignorato tutti gli avvertimenti ricevuti da Autopilot

Autopilot del resto non è un sistema di guida autonoma completa. Questo può prendere il controllo dell’auto anche per lunghi periodi ma richiede comunque sempre l’assistenza del conducente umano che deve essere pronto a prendere i comandi dell’auto non appena il sistema lo comunica attraverso i suoi avvertimenti. Questi però sarebbero stati ignorati dal conducente che ha finito per pagare con la vita la sua imprudenza. Autopilot infatti secondo quanto affermato da Tesla non impedisce gli incidenti ma li rende molto meno probabili.

Leggi anche: Tesla Model X: incidente mortale a Montain Views, sotto indagine Autopilot

Tesla Model X

Tesla Model X: al momento dell’impatto l’automobile aveva il sistema Autopilot attivato, lo ha confermato la casa automobilistica di Elon Musk

Leggi anche: Nuova Tesla Roadster: il prototipo della nuova generazione avvistato nella Gigafactory 1 in Nevada

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tesla

I commenti sono chiusi.