Tesla Model 3: prodotte le prime unità da 35 mila dollari

Prodotte le prime 550 unità della versione da 35 mila dollari della recente berlina elettrica

di , pubblicato il
Tesla Model 3

Nei giorni scorsi abbiamo riportato la notizia che in USA potevano finalmente essere ordinate le versioni entry level di Tesla Model 3, quelle per intenderci con un prezzo di 35 mila dollari. Oggi vi segnaliamo che le prime unità entry level di Model 3 sono state prodotte. Tesla in totale fino ad ora avrebbe prodotto circa 550 unità. Queste vetture sono destinate ad essere vendute tutte negli Stati Uniti. In Europa, infatti la disponibilità della nuova versione di base richiederà almeno altri sei mesi.

Prodotte le prime 550 unità della versione da 35 mila dollari della recente berlina elettrica

La notizia delle 550 unità prodotte è stata pubblicata nelle scorse ore dalla stampa americana suscitando un certo entusiasmo tra tutti coloro che da anni aspettano di ricevere la propria Tesla Model 3 da 35 mila dollari. Secondo il rapporto, un primo lotto della gamma standard di Model 3 al nuovo prezzo base è già uscita dalla linea di produzione in Nevada da tre giorni. Le informazioni si basano su una “fonte interna alla casa americana che è a conoscenza della produzione di Tesla”.

Nel frattempo, dalla Cina arrivano notizie secondo cui il nuovo stabilimento di Tesla a Shanghai dovrebbe essere completato a maggio, con le prime unità di Model 3 che verranno prodotte li entro la fine dell’anno. Tuttavia, la produzione di serie si intensificherà a partire dal 2020. La Gigafactory 3 di Tesla non produrrà solo batterie ma anche vetture elettriche complete. Tesla ha ufficialmente posto la prima pietra della fabbrica lo scorso autunno.

Leggi anche: Tesla: Elon Musk conferma la guida autonoma completa per le sue auto entro fine anno

Tesla Model 3: prodotte le prime 550 unità della versione da 35 mila dollari della recente berlina elettrica

Leggi anche: Amazon punta forte sulla nuova startup di auto elettriche Rivian per rivaleggiare con Tesla

Argomenti: