Tesla: la famiglia della vittima di un incidente causato da Autopilot nega responsabilità dell’auto

La famiglia di Joshua Brown rimasto ucciso mentre usava autopilot sulla sua Tesla Model S nega responsabilità delle casa di Elon Musk.

di , pubblicato il
Tesla

La famiglia del conducente di una Tesla Model S, che è rimasto ucciso a causa di un incidente avvenuto nel maggio 2016 mentre stava utilizzando il sistema di guida semiautonomo della casa automobilistica di Elon Musk, ha detto lunedì che l’auto non aveva colpa per l’incidente.

La dichiarazione della famiglia di Joshua Brown, rilasciata da uno studio legale, arriva un giorno prima che il National Transportation Safety Board sia chiamata a tenere un’audizione a Washington e votare sulla probabile causa dell’incidente.

Tesla: la famiglia di Joshua Bown nega responsabilità della sua auto per la sua morte

“Abbiamo sentito molte volte che l’auto ha ucciso nostro figlio, ma non è questo il caso”, ha detto la famiglia, rompendo il suo silenzio sul caso. ” C’è stata una piccola finestra di tempo in cui né Joshua né la sua Tesla hanno notato il camion fare la svolta a sinistra davanti all’auto”.

“La gente muore ogni giorno in incidenti automobilistici”, “Il cambiamento è sempre portatore di rischi, e la tolleranza zero per le morti interromperà completamente l’innovazione e i miglioramenti” hanno concluso i familiari della vittima. Una portavoce di Tesla e un avvocato della famiglia, Jack Landskroner, hanno rifiutato di dire se la casa americana ha raggiunto un accordo legale con la famiglia Brown.

“Josh Brown era un amico di Tesla, e come ha ricordato la sua famiglia in modo eloquente, era anche un appassionato sostenitore della tecnologia. I nostri pensieri sono con tutta la famiglia Brown”, ha dichiarato l’azienda sempre lunedì.

L’incidente mortale ha sollevato questioni sulla sicurezza dei sistemi che possono svolgere compiti di guida per lunghi tratti con poco o nessun intervento umano, ma che non possono sostituire completamente i conducenti umani.

Brown è stato ucciso vicino a Williston, in Florida, quando il suo modello S si è scontrato con un camion mentre era inserita la modalità “Autopilot”. A gennaio, la National Highway Traffic Safety Administration aveva dichiarato di non aver trovato alcuna prova di difetti del sistema.

 

Tesla

Tesla

Leggi anche: Tesla Model 3 e nuova Nissan Leaf: ecco le principali differenze

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.