Tesla emette un richiamo volontario per 15.000 SUV Model X

Tesla sta emettendo un richiamo volontario per circa 15.000 SUV elettrici Model X, ecco il motivo

di , pubblicato il
Tesla sta emettendo un richiamo volontario per circa 15.000 SUV elettrici Model X, ecco il motivo

Tesla sta emettendo un richiamo volontario per circa 15.000 SUV elettrici Model X al fine di sostituire un componente del servosterzo che potrebbe essere un problema. Nel 2018, Tesla ha emesso un simile richiamo volontario su tutti i 123.000 veicoli Model S pre-aprile 2016. Ora la casa automobilistica sta affrontando lo stesso problema “in modo proattivo” sui veicoli Model X prodotti “prima di metà ottobre 2016.” La casa automobilistica ha scritto in un’e-mail ai proprietari interessati dal problema.

Tesla sta emettendo un richiamo volontario per circa 15.000 SUV elettrici Model X

Tesla dunque ha deciso di installare in modo proattivo un componente per servosterzo in alcuni veicoli Model X. Questo richiamo volontario si applica alla maggior parte dei veicoli costruiti prima di metà ottobre 2016. Tesla ha detto di non essere a conoscenza di lesioni o collisioni relative al componente del servosterzo. Tuttavia, abbiamo osservato un’eccessiva corrosione sui bulloni che fissano questo componente alla scatola dello sterzo nei veicoli Model X interessati.  Questa corrosione è stata osservata principalmente in climi molto freddi che utilizzano sali stradali di calcio o magnesio anziché cloruro di sodio (sale da cucina). Se i bulloni si fratturano per corrosione, il conducente potrebbe perdere l’assistenza del servosterzo.

Leggi anche: Elon Musk chiede ai fan di Twitter di votare per un nuovo Tesla Gigafactory in Texas

Ciò non impedirebbe al guidatore di guidare il veicolo, ma richiederebbe più forza per girare il volante, in particolare durante le manovre di parcheggio a bassa velocità quando il servosterzo è al suo massimo utilizzo. Il servosterzo diminuisce con l’aumentare della velocità, quindi il conducente potrebbe non notare la necessità di una maggiore forza di sterzo alle velocità dell’autostrada.

Il numero di veicoli interessati negli Stati Uniti e in Canada ammonta a circa 15.000 SUV elettrici modello X.

Leggi anche: Tesla riavvia la produzione nella Shanghai Gigafactory nonostante il Coronavirus

Argomenti: