Tesla conferma che intende costruire una fabbrica in Cina

Tesla punta a realizzare una fabbrica in Cina per poter così evitare che alle sue auto vengano imposti dazi del 25 per cento sul prezzo

di , pubblicato il
Tesla

Domenica scorsa Tesla ha confermato di voler discutere con il governo municipale di Shanghai per la costruzione di una fabbrica di auto elettriche in Cina. Si tratterebbe di un investimento che permetterebbe alla casa automobilistica di Elon Musk di eludere il problema dei dazi doganali del 25 per cento che il governo cinese ha imposto sulle auto di importazione. La speranza del brand di auto elettriche è quello di concordare un piano entro la fine del 2017.

 

Tesla punta a realizzare una fabbrica in Cina, continuano i colloqui con il governo municipale si Shanghai

 

Tesla sarà proprietaria della fabbrica, piuttosto che collaboratrice di un produttore locale, come di solito avviene in questi casi. I funzionari cinesi hanno recentemente cominciato a prendere in considerazione la possibilità di rendere meno severe alcune delle regole previste attualmente per la produzione e vendita di auto, in modo da incoraggiare i produttori di veicoli elettrici ad investire nel paese. La disposizione sarebbe “la prima del suo genere per un produttore di auto straniere”, ma probabilmente non permetterà a Tesla di evitare una tariffa di importazione del 25%, ma i costi di produzione si ridurranno notevolmente rispetto agli USA. 

 

Nel mese di giugno, Tesla ha confermato che stava discutendo con le autorità locali per costruire una fabbrica a Shanghai. All’epoca, un portavoce della casa automobilistica ha spiegato che mentre la società prevedeva di mantenere la maggior parte della sua produzione negli Stati Uniti, vi era anche il “bisogno di istituire stabilimenti locali per garantire la disponibilità per i mercati chiave come quello cinese”. La Cina ha recentemente lavorato per incoraggiare lo sviluppo di un mercato sempre più forte per i veicoli elettrici. 

 

A settembre, Xin Guobin, vice ministro del settore dell’industria e delle tecnologie dell’informazione, ha detto chiaramente che i produttori esistenti dovranno iniziare a costruire più veicoli elettrici nei prossimi anni per contribuire ad una riduzione delle emissioni. La creazione di una fabbrica in Cina sarà un accordo importante per Tesla in quanto contribuirebbe a far crescere la propria produzione in tutto il mondo.

 

Leggi anche: Tesla Model X: 11 mila esemplari richiamati per un problema alla seconda fila di sedili

 

Tesla

Tesla punta a realizzare una fabbrica in Cina per poter così evitare che alle sue auto vengano imposti dazi del 25 per cento sul prezzo

 

Leggi anche: Volkswagen prende di mira Tesla, il suo modello elettrico arriverà prima del previsto

 

 

Argomenti: